“L’asino non è morto di freddo”

MACERATA - L'istituto Agrario precisa che l'animale - che è stato sbranato - non è la mascotte della scuola
- caricamento letture
asinobianco1-484x650

L’asino albino, mascotte della scuola

L’asino  morto all’Istituto Istruzione Superiore “G. Garibaldi” di Macerata (leggi l’articolo) ha suscitato grande scalpore  e moltissimi hanno commentato su Cronache Maceratesi la notizia della sua fine. 
«L’asino in questione  – si legge  in una precisazione dell’istituto  – non è deceduto a causa del freddo, è noto che questi animali sono molto resistenti e perfettamente a loro agio negli ambienti messi a loro disposizione nelle strutture dell’Azienda Agraria. Il sito dove è avvenuto il ritrovamento è idoneo all’allevamento semibrado, in conformità con la normativa sul benessere animale. Gli animali sono liberi di pascolare in un apposito recinto e di ripararsi autonomamente nelle stalle in caso di maltempo o intemperie, rifocillandosi nelle mangiatoie e negli abbeveratoi ivi posti.
Il fatto riportato, è ascrivibile, diversamente da quanto asserito, all’intrusione nel recinto da parte di animali selvatici o cani lasciati in libertà, che hanno aggredito l’asino, fatto questo mai verificatosi in precedenza.
D’altronde la professionalità del personale di stalla è dimostrata anche dal fatto che l’organizzazione e le strutture dell’Azienda sono perfettamente corrispondenti alle normative vigenti, (come avallato non più tardi della settimana scorsa dall’Istituto Zooprofilattico della Regione Marche).
Infine, preme sottolineare che l’asinello albino di cui tanto si parla, considerato la mascotte della Scuola Agraria in quanto è stato il primo a nascere con il mantello bianco, è vivo e vegeto, dato che l’accaduto riguarda un animale diverso».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X