A Natale arriva il panettone “corretto” al Varnelli

Il prodotto è nato dalla partnership della dolciaria Giampaoli con la storica distilleria maceratese
- caricamento letture
panettone-giampaoli-varnelli

Il panettone al Varnelli

A Natale arriva il panettone al Varnelli. E’ questo il frutto della partnership tra le due storiche aziende (250 anni in due),la dolciaria Giampaoli e la distilleria varnelli. 

«E’ la grande novità  – si legge nel comunicato stampa – nel panorama enogastronomico marchigiano, dove due storiche aziende si sono messe in sinergia per dar vita ad un nuovo gustoso prodotto che già promette sicuro successo.
La dolciaria Giampaoli e la distilleria Varnelli non hanno bisogno di presentazione, e tengono alta la tradizione dell’ottima artigianalità regionale in tutta Italia e non solo. Due eccellenze che hanno deciso di unire le loro migliori competenze per solleticare anche i palati più esigenti.
E’ nato così il nuovo panettone aromatizzato al Varnelli, una fusione del celebre Panciocc della Giampaoli e del rinomato liquore all’anice che è il simbolo della distilleria maceratese. Oltre un secolo di storia, vantato da entrambe le aziende alimentari, si declina in questo dolce prodotto che ha la particolarità di venir lavorato dopo aver messo a macerare l’uvetta nel Varnelli, regalandole così un intenso e delicato aroma anisato.
Il panettone sarà venduto in due versioni: il Panciocc al Varnelli che, oltre che con l’uvetta macerata nel liquore, sarà arricchito anche con le gocce di finissimo cioccolato che hanno reso questo dolce tra i più amati della tradizione Giampaoli; e il Pancorretto, ricco di uvetta anisata e senza gocce di cioccolato, avvolto in un particolare incarto fatto a mano. Un nome, quest’ultimo, che rende omaggio alla tradizione del celebre Varnelli, riconosciuto da tutti come “sovrano correttivo del caffè”.
Nasce, dunque, una nuova partnership nel settore alimentare: un’unione che mette in evidenza la capacità di collaborare e di innovare di due solidi marchi della tradizione regionale, due marchi pronti a nuove sfide e capaci di intercettare i nuovi gusti del mercato.
La Giampaoli, che fonda le sue radici nei primi anni del ‘900, ha fatto dell’attenzione verso le necessità dei suoi clienti un imperativo, proponendo, negli anni, sempre nuovi prodotti che rispondessero alle diverse esigenze: basti pensare alla linea Zuccherozero pensata per chi ha problemi glicemici, o ai dolci senza latte, senza colesterolo, a quelli biologici e ai gelati.
La Varnelli, nata nel 1868, ha legato il suo nome al famoso liquore all’anice, una rivisitazione raffinata della tradizionale ricetta del mistrà, sapendo al contempo differenziare la sua gamma di prodotti, proponendo amari, tonici digestivi, cocktail, punch, aromatizzanti per impasti e creme, e perfino praline al cioccolato fondente con un cuore liquoroso.
Storia e innovazione sono dunque la ricetta segreta del nuovo panettone al Varnelli, che si prepara a sorprendere sulle nostre tavole natalizie».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =