Vittoria meritata per il Trodica
contro un brutto Portorecanati

IL DERBY D'ECCELLENZA - Lucesoli e Bartolucci mettono a segno le marcature che valgono i tre punti contro gli arancioni. Gli uomini di Morreale a un solo punto dalla zona play off
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 

La formazione del Trodica al completo

La formazione del Trodica al completo

di Luigi Labombarda

Torna a vincere in casa il Trodica (successo interno che mancava dal 4-0 con la Forsempronese) e lo fa battendo 2-1 il Portorecanati, vendicando la sconfitta nella finale playoff della scorsa stagione e sopravanzando ora in classifica gli arancioni. Con mister Possanzini squalificato (in panchina il vice Morelli) il Portorecanati ha ampiamente deluso le aspettative, poche idee e molti errori in fase di impostazione, e l’alibi del campo pesante regge fino ad un certo punto. Il Trodica infatti ha scelto di giocare a viso aperto e ha colpito proprio nelle manchevolezze dell’avversario a cavallo dei due tempi, conquistando una vittoria di platino.

 

LA CRONACA – Nel Trodica non ci sono Monteneri e Castracani, squalificati: Petruzzelli è l’altro difensore centrale accanto a Cento, con Iommi e Polinesi esterni. In avanti il terzetto Aquino, Lucesoli e Tartabini è in appoggio a Bartolucci unica punta. Il Portorecanati mette invece Pandolfi e Papa davanti con Elia Santoni e Stefano Cento esterni offensivi; dietro difesa a tre con Strano a fungere da centromediano. All’8’ una sciabolata di Santoni pesca Cento in area avversaria, l’esterno rientra sul sinistro e calcia ma manda la palla sull’esterno della rete. Risponde il Trodica al 12’ con una conclusione dal limite di Bartolucci che termina sul fondo e al 15’ con una bella ripartenza che mette in seria difficoltà la difesa arancione, però Tartabini dopo la galoppata dalla propria metà campo invece di servire Bartolucci o Aquino tenta la conclusione e spara alto. Altra ghiotta opportunità per i padroni di casa al 23’, con Ciucci che serve Aquino in area, l’attaccante si fa largo e chiama Palmieri all’uscita ma poi calcia clamorosamente alto da ottima posizione. La spinta del Trodica è tambureggiante: al 37’ altra ripartenza dalla propria metà campo con Aquino che la guida, combinazione con Bartolucci e Meschini e palla servita a Iommi, che di destro impegna Palmieri alla respinta. Al 42’ si sblocca il risultato: Bartolucci, che non è solo finalizzatore ma anche abile rifinitore, imbecca con una giocata di tacco Lucesoli, il numero 10 si infila tra le maglie della difesa e trafigge Palmieri. L’inizio della ripresa regala subito grandi emozioni: al 48’ arriva il raddoppio del Trodica con Bartolucci, stavolta la rifinitura è di Aquino che permette al capitano biancoceleste di depositare in rete l’ottavo centro stagionale. Il Portorecanati però accorcia le distanze tre minuti più tardi: punizione dalla trequarti di Gasparini, pallone che rimbalza sulla barriera e giunge ad Elia Santoni largo a sinistra (in posizione dubbia), cross basso in mezzo e Meschini infila la propria porta nel tentativo di anticipare Pandolfi. Il Trodica non ne risente, si riversa in avanti con Aquino al 53’ che viene atterrato da Palazzetti poco prima dell’ingresso in area: per l’arbitro è una chiara occasione da gol e quindi estrae il rosso. Gli ospiti preferiscono restare con solo due difensori e quasi iniziano a giocare meglio. Al 64’ sale Cento a destra, apre in mezzo per Gasparini che poi serve Santoni: il suo sinistro è bloccato da Recchi. Il Portorecanati ci crede: dentro Pericolo per Papa e, per la regola degli under, cambia anche il portiere Palmieri con Fatone che poco dopo si metterà in luce con una bella parata su punizione battuta da Lucesoli. Al 75’ altra azione offensiva prolungata per gli arancioni ospiti, chiusa da un destro di Pericolo parato a terra da Recchi. Approfittando del gioco di parole, è sempre Pericolo: all’83’ contrasto in area tra l’attaccante e Petruzzelli, ci sono gli estremi per la massima punizione ma l’arbitro lascia correre, poi all’86’ Pandolfi fa sponda di un traversone di Gasperini per Pericolo che calcia alto. Finale convulso con l’espulsione di Stefano Cento per proteste ma il risultato non cambia e il Trodica può gioire.

 

 

IL TABELLINO:

 

 

TRODICA: Recchi 6, Iommi 6, Polinesi 6,5, Meschini 6, Cento 6, Petruzzelli 6,5, Aquino 6,5 (dal 57’ Vallorani 5,5), Ciucci 6 (dal 77’ De Caro sv), Bartolucci 7, Lucesoli 7, Tartabini 6. A disp. Bonifazi, Panico, Marcaccio, Leaua, Fabrizi. All. Morreale.

 

PORTORECANATI: Palmieri 6 (dal 67’ Fatone 6), Cento 6, Santoni M. 6, Palazzetti 5, Strano 6, Giovagnoli 5, Santoni E. 6, Garcia 5 (dall’88’ Caporaletti sv), Pandolfi 5, Gasparini 6, Papa 5 (dal 67’ Pericolo 6,5). A disp. Mandolini, Gasparini D., Marcelletti, Leonardi. All. Morelli.

 

ARBITRO: Grassi di Arezzo (assistenti Principi di Ancona e Santirocco di San Benedetto)

 

RETI: 42’ Lucesoli, 48’ Bartolucci, 51’ aut. Meschini.

 

NOTE: angoli 4-3. Ammoniti Meschini, Petruzzelli, Aquino, Ciucci (Trodica), Strano, Papa (Portorecanati). Espulsi al 53’ Palazzetti (Portorecanati) per fallo da ultimo uomo e al 91’ Cento (Portorecanati) per proteste. Recuperi 1’ p.t. – 3’ s.t.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X