Esasperata dopo l’ennesimo furto:
“Nessuno tutela i residenti del centro”

MACERATA - Paola Miliozzi ha subito nuovamente la visita dei ladri nella sua abitazione di vicolo dell'Abbondanza: è la quarta volta in cinque anni
- caricamento letture

carabinieri-logo01gdi Filippo Ciccarelli

Quattro furti a partire dal 2009, tutti con lo stesso obiettivo: un armadio che si trova nell’androne della casa di Paola Miliozzi, che vive a Macerata, in vicolo Abbondanza. Una situazione che ha portato la donna all’esasperazione. Questa mattina, intorno alle 8.30, ha visto il portone forzato e l’ingresso sottosopra: dall’armadio sono spariti numerosi vestiti invernali (giacche, cappotti, tra cui uno di montone, un tailleur, ma anche foulard, cinte e camicette di seta), biancheria per la casa e perfino gli addobbi natalizi. In passato i resti di una pelliccia trafugata dallo stesso armadio è stata trovata, in parte bruciata, nella vicina via Mozzi.
«Noi che viviamo in centro storico viviamo una situazione sempre più di degrado. Dobbiamo essere più tutelati, ma non lo fa nessuno – dice Miliozzi -, al di là dei furti c’è un costante problema di vandalismo e microcriminalità. Mi è capitato anche, era la vigilia di Natale, di trovare la mia auto danneggiata dopo che qualcuno si era divertito a saltarci sopra. Mi chiedo cosa faccia il Comune per tutelare i cittadini e in particolare il sindaco, che è il primo organo istituzionale a cui dovrebbe stare a cuore la nostra sicurezza. Per episodi di criminalità o vandalismo sarebbero bastate due telecamere per individuare i responsabili» conclude la donna, che ha denunciato il furto subito in nottata ai carabinieri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X