Il Termoli fa la voce grossa
Matelica superato a domicilio

SERIE D - Partita rocambolesca per i ragazzi di Carucci che alla fine cedono 3-2. Moretti e compagni sconfitti dopo otto risultati utili consecutivi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

matelica termoli 2di Sara Santacchi

Finisce col Termoli il trend positivo del Matelica che, dopo otto risultati utili consecutivi incassa una sconfitta, la prima casalinga, per 3-2 pagando a caro prezzo due minuti di black-out. La squadra allenata dal tecnico Carucci, avanti per 2-1 ha visto capovolgersi il risultato in una manciata di secondi. La cronaca: torna Spitoni tra i pali per il Matelica in campo con un 4-4-2 mentre il Termoli rinnova il collaudato 3-5-2. Sono gli ospiti a rendersi pericolosi da calcio piazzato nel primo quarto d’ora fino al 17 quando Santoro dalla tre quarti campo avversaria beffa la difesa di casa sul filo del fuorigioco andando a insaccare l’1-0. Immediata la reazione del Matelica con Jachetta che prima cerca Cacciatore, ma all’altezza del dischetto spara alto, poi al 30′ fa tutto da solo liberandosi di due avversari e andando a infilare il pareggio: 1-1. Al 32′ Mandorino ci riprova da calcio piazzato, ma Spitoni c’è. In campo il Matelica la fa da padrone e al 36′ Moretti recupera palla al limite dell’area per andare a infilare con un bel destro la rete del vantaggio. Proprio sul finale è sui piedi di Cacciatore la palla che farebbe andare i padroni di casa a risposo sul doppio vantaggio, ma il 10 di casa sbaglia di pochissimo. Nella ripresa De Tommaso porta ossigeno al Termoli, ma la partita sembra incanalata in un senso. Calano anche i ritmi, ma al 66′ arriva l’autentica doccia fredda per i padroni di casa: contropiede ospite, cross da destra di Di Mercurio e Miani di testa infila il 2-2. Non passano neanche quindici secondi che Mandorino capovolge completamente il risultato infilando addirittura il 3-2. L’allenatore Carucci tenta il tutto per tutto inserendo Cognigni e Staffolani, ma il risultato resta lo stesso. Piove letteralmente sul bagnato per i padroni di casa che rimangono in dieci per l’espulsione di Ercoli. Finisce così dopo cinque minuti di recupero con una tribuna pienissima in piedi ad applaudire la propria squadra che, tuttavia, esce dal campo a mani vuote. Per il Termoli tre punti d’oro che gli permettono di stare col fiato sul collo dell’Ancona.

matelica termoli

Matelica: Spitoni 5, Gilardi 6.5 (84′ Staffolani), Tonelli 6.5, Scartozzi 7.5 (80′ Cognigni s.v.), D’Addazio 6.5, Ercoli 6.5, Moretti 8, Scotini 7, Jachetta 7 (55′ Martini), Cacciatore 7, Mangiola 7. Allenatore: Carucci.

Termoli: Patania 6.5, Viteritti 6, Calabrese 6 (46′ De Tommaso 7), Ibojo 6.5, Troiano 6.5, Fusaro 6, Di Mercurio 6, Larosa 7, Miani 6.5 (91′ Genchi s.v.), Mandorino 7, Santoro 6.5 (63′ D’Alessio). Allenatore: Giacomarro.

Arbitro: Fabbri di Valdarno.

Marcatori: 17′ Santoro, 30′ Jachetta, 36′ Moretti, 66′ Miani, 67′ Mandorino.

Note: spettatori circa 1000. Ammoniti: Mandorino. Espulsi: Ercoli per doppia ammonizione e Falco. Angoli: 4-4. Recupero: 1’+5′.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X