Favo avverte la sua Maceratese
“Ad Ancona capiremo il nostro valore”

SERIE D - Oltre 500 tifosi pronti ad invadere il capoluogo dorico. Il tecnico: "Loro sono costruiti per vincere ma noi siamo contenti di arrivare a questa partita in queste condizioni". Diretta live su CM a partire dalle 14.15
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Massimiliano Favo

Massimiliano Favo

di Andrea Busiello

E’ arrivato il giorno della verità per la Maceratese. Domani (domenica) al Del Conero di Ancona la gara che potrebbe dire ufficialmente che questa Maceratese può lottare per il primato in qusto girone del campionato di serie D. Di fronte non ci sarà una squadra qualunque, ci sarà quell’Ancona indicata da tutti gli addetti ai lavori come la squadra più forte della categoria. Forse sarà meglio così per i biancorossi di Favo, giocare con meno pressione potrebbe regalare dei vantaggi. La sfida in terra dorica verrà seguita da Cronache Maceratesi con la consueta diretta live a partire dalle 14.15. Al Del Conero Ambrosini e compagni non saranno soli: oltre 500 supporter gremiranno la curva ospiti dello stadio dorico per una sfida che potrebbe valere davvero tanto. A presentare il big match dell’undicesima giornata del girone F è il mister della Maceratese Massimiliano Favo, ex di turno al pari di Arcolai, Ambrosini, Borrelli e Ruffini.

Come arriva la Maceratese a questa super sfida?

“Con la consapevolezza che si tratta di una partita importante. Giocheremo in uno stadio motivante contro la prima della classe. Abbiamo grandi motivazioni e per noi sarà un esame per capire realmente il valore della squadra. Si tratta di un banco di prova molto più attendibile delle gare fino ad oggi giocate”.

Per lei, da ex tecnico dei dorici, una gara speciale…

“Sei anni passati tra allenatore e giocatore dell’Ancona non si dimenticano e sono convinto che domani sarò emozionato quando le squadre scenderanno in campo. Dopo il fischio d’inizio si penserà solo ai tre punti: sarà una partita importante per la Maceratese e io voglio fare risultato”.

La pressione di dover vincere per forza è sulle spalle dell’Ancona: può essere un vantaggio per i suoi ragazzi?

“L’Ancona parte ogni anno per vincere in qualsiasi categoria gioca. Quest’anno hanno costruito una rosa ancora più forte e se questa partita viene definita di cartello significa che siamo stati bravi a far capire il nostro valore. Credo che non abbiamo questo tipo di vantaggio perchè loro sono uno squadrone sotto tutti i punti di vista, sicuramente anche sotto l’aspetto caratteriale”.

Reputa la gara del Del Conero decisiva per capire dove può arrivare questa Maceratese?

“Come detto prima questa è una partita molto importante. Noi ci siamo preparati bene e siamo pronti per giocarcela ad armi pari. Dalla gara di domani avremo delle risposte”.

Ci sono dei dubbi di formazione legati a qualche infortunio?

“Sono out Ionni, Mania, Ciocca, Santini e Di Cicco. Per il resto tutti a disposizione. Siamo pronti per raccogliere qualcosa di importante”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X