Coach Graziosi fa il pompiere
“B-Chem, la nostra missione è la salvezza”

VOLLEY A2 - Il tecnico della formazione potentina mantiene il profilo basso nonostante il primato in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

????????La B-Chem Potenza Picena ha superato un altro esame di maturità ieri (domenica) nella tana di Castellana Grotte grazie a una prova caparbia, seppur con qualche sofferenza di troppo. Capolista in coabitazione con Monza a 8 punti e imbattuta con tre vittorie consecutive in questo inizio di regular season, la squadra biancazzurra ha interpretato al meglio le richieste della società capitalizzando un buon bottino nelle prime giornate, ma sarà importante far bene anche domenica prossima in casa contro Brolo. La filosofia di vivere la regular season senza voli pindarici facendo un passo alla volta è una priorità in casa B-Chem e, nonostante il buon momento confermato dalla posizione di vertice non preventivata alla vigilia, coach Gianluca Graziosi resta ben saldo con i piedi a terra. «La nostra missione è la salvezza – ribadisce per l’ennesima volta -. Non dico che non possiamo osare di più, ma è importante non smarrirci e ogni risultato positivo va interpretato come un mattone per “costruire” la permanenza nella categoria». Statistiche alla mano, Potenza Picena ha già piazzato buone fondamenta lasciando per strada un solo punto sui nove disponibili. «Al momento ciò che interessa è il gioco – commenta l’allenatore -. Al PalaGrotte, per la seconda volta nelle ultime due gare, non siamo riusciti a esprimerci totalmente come volevo». Patimenti duri da digerire nel periodo migliore di Cazzaniga e compagni, meno remissivi nella seconda parte dell’incontro. «Dovremo modificare in corsa il nostro modo di giocare – anticipa Graziosi -. Anche perché in alcune fasi dei match rischiamo di diventare prevedibili. Gli avversari iniziano a conoscerci. Nel terzo set contro la Materdominivolley.it non siamo riusciti a sorprendere gli uomini di Fanizza come nei parziali precedenti. Poi nel finale di partita abbiamo dimostrato ancora una volta di essere una squadra vera in grado di superare le difficoltà». I 31 punti di Moretti contro i 30 del suo amico-rivale Cazzaniga hanno reso ancor più appassionante un match prolungato dall’agonismo dei padroni di casa e da qualche passaggio a fari spenti del sestetto potentino. «I nostri avversari sono cresciuti nel corso della partita – ammette lo schiacciatore biancazzurro Matteo Bolla -. I meriti della vittoria, invece, non sono solo dei nostri singoli, ma di un gruppo molto affiatato. E’ una vittoria di squadra al 100% perché anche i compagni partiti dalla panchina, come Miscio, Zampetti e De Leo, hanno saputo mettere la propria firma nella terza vittoria». Un epilogo che allontana la B-Chem dalle zone basse della classifica lanciandola nell’inedita posizione di vertice. «Un risultato che ci gratifica  – continua -, ma siamo all’inizio della regular season e noi abbiamo altro a cui pensare. Io personalmente ho sofferto un po’ nel terzo set commettendo qualche errore di troppo per scarsa lucidità. Nonostante tutto, la squadra stava per vincere il parziale con una bella rimonta, ma i giocatori di Castellana Grotte hanno trovato gli spunti vincenti al fotofinish». Poco importa, visto che nel quarto parziale  il rush finale si è tinto di biancazzurro. «Non volevamo perdere punti in una gara dominata nei primi due set – spiega Bolla -. I giocatori pugliesi hanno battuto forte e sono rimasti in partita fino alla fine. Il nostro regista Pinelli dai 9 metri non è stato certo da meno. Rimboccandoci le maniche abbiamo dimostrato ancora una volta sul campo che non ci lasciamo condizionare e non molliamo mai». Insomma, niente vertigini in vetta, ma una buona dose di umiltà legata al culto del lavoro. Di sicuro gli 8 punti in graduatoria fanno stare tutti più sereni, anche perché tre vittorie di fila a Potenza Picena non si vedevano dai tempi della serie B1.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X