Matelica, la tripletta di Cacciatore
stende il Fano

SERIE D - Prima vittoria interna (4-2 il risultato finale) per la formazione di mister Carucci. Sugli scudi il bomber biancorosso
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Gol Matelicadi Sara Santacchi

Si è fatta attendere 9 giornate, ma alla fine è arrivata. La prima vittoria casalinga del Matelica è di quelle con i fiocchi. La compagine biancorossa s’impone infatti per 4-2 sull’Alma Juventus Fano e intasca la seconda vittoria consecutiva al termine di un incontro in cui il pallino del gioco è sempre stato in mano dei padroni di casa con gli ospiti costretti fin da subito a inseguire e in inferiorità numerica dopo appena dieci minuti. La cronaca: Pronti via e il Matelica ha la prima occasione dopo appena due minuti con Api. Al 10′ l’episodio che cambia l’incontro: Api recupera il rinvio del portiere per andare dritto in rete è, però, atterrato da Tonelli che si guadagna il rosso diretto e regala un calcio di rigore al Matelica. Sul dischetto è prprio Api a presentarsi realizzando il gol dell’1-0. Il Fano si fa vedere al 21′ con Fabbri che in area avversaria spedisce sul fondo. E’ ancora il Matelica a rendersi pericoloso al 22′ con Cacciatore che rimanda solo di un paio di minuti la rete del raddoppio che arriva al 24′. Il Matelica c’è e continua il suo pressing contro un Fano mai realmente pericoloso che cerca di contenere l’avversario. Si giunge quindi al 30′ quando il giovane Martini, pericoloso in area, è atterrato da Cesaroni. L’arbitro indica il dischetto e dagli undici metri Cacciatore infila il 3-0. Nodari prova a smuovere le acque lì davanti e al 40′ sfiora il gol rispondendo rasoterra, alla punizione di Antonioni, che manda di poco fuori. Una ripresa meno brillante del primo tempo vede i padroni di casa chiudere di fatto l’incontro al 57′ quando Mangiola dalla tre quarti campo cerca Cacciatore che a tu per tu col portiere non sbaglia: tripletta per lui e 4-0 per il Matelica. Il Fano prova a reagire e lo fa con Provenzano che, sullo sviluppo di un calcio piazzato, al 66′ davanti al portiere infila il 4-1. Cambia il risultato ma non le dinamiche in campo che raccontano solo la girandola di cambi delle de squadre. Gli ospiti ci riprovano all’81 con Bracci, ma Passeri gli nega il gol. A nulla serve la rete di Fatica che in area piccola di sinistro al 93′ insacca il definitivo 4-2. Un Matelica che vince e convince può finalmente gioire per i primi tre punti al “Comunale”. Per il Fano una domenica da dimenticare in cui torna a casa a mani vuote.

Il tabellino:

MATELICA: Passeri 6.5, Silvestrini 6.5 (81’Vitali s.v.), Gilardi 6.5, Scartozzi 7.5, D’Addazio 6.5, Ercoli 6.5, Moretti 7, Mangiola 7, Api 7.5 (59’Staffolani 6.5), Cacciattore 8, Martini 7 (70’Scotini). All: Carucci
FANO: Tonelli 5, Clemente 5, Cesaroni 5, Fatica 6, Torta 5, Nodari 6, Fabbri 5 (78’Bracci 6), Provenzano 6 (89′ Favo s.v.), Stefanelli 5.5, Antonioni 6, Cicino s.v (10′ Marcantognini 5.5). All: Omiccioli.

Arbitro: Simiele di Albano

Marcatori: 11’Api, 24′ 30′ e 57′ Cacciatore, 66′ Provenzano, 93’Fatica.

Note: Spettatori circa 800. Ammoniti: Cesaroni (F). Espulsi: Tonelli al 10′ per fallo a ultimo uomo. Angoli: 5-3. Recupero: 1’+3′.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X