Anticipo amaro per il Tolentino

ECCELLENZA - Un gol per tempo e i cremisi perdono 2-0 a Grottammare contro la formazione dell'ex mister Luigi Zaini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

tolentino cagliesedi Marco Cencioni

La prima di tre trasferte consecutive è davvero amara per il Tolentino, che esce sconfitto dal “Pirani” di Grottammare con il punteggio di 2 a 0. Di De Cesare e Alessandrini i gol che hanno deciso un match non certo spettacolare, il primo vinto dai padroni di casa in campionato di fronte al proprio pubblico, studiato dall’ex Zaini alla perfezione soprattutto sul piano tattico e sull’aspetto motivazionale. L’allenatore ascolano ha deciso infatti di far sacrificare molto i suoi nel pressing alto, per impedire al Tolentino di sviluppare con la solita frequenza il fraseggio in fase di costruzione della manovra e questo accorgimento ha permesso ai biancocelesti, dopo aver sbloccato il risultato, di sfruttare la poca incisività crèmisi per contenere e ripartire in contropiede. Incassato il gol dello svantaggio a metà del primo tempo, su un tiro dalla distanza del neo arrivato nella fila rivierasche De Cesare, gli uomini di Clementi non hanno saputo reagire prontamente alla situazione di difficoltà, sfiorando il pareggio solo in occasione di un colpo di testa di Mandorlini, finito di poco a lato. I locali, invece, hanno creduto che la rete siglata potesse finalmente significare la reale possibilità di trovare il primo sorriso stagionale al “Pirani”, si sono galvanizzati e hanno curato al massimo la fase difensiva per poi cercare velocemente le ripartenze. Nella ripresa, Minopoli e compagni sono entrati in campo con un altro piglio, ma l’orgoglio non ha saputo compensare la mancanza di cattiveria sotto porta. Il portiere locale Marinelli è stato bravo in più di un’occasione, e quando non ci ha pensato l’esperto estremo rivierasco sono stati Gibbs e Spinelli a salvare sulla linea le due conclusioni ospiti che avrebbero potuto regalare il pareggio. Nel finale, in contropiede, il neo entrato Alessandrini sfrutta al meglio l’occasione per battere Carnevali. Il palo colto dal baby Romagnoli su un tiro cross ad un minuto dall’inizio dei sei di recupero, conferma che oggi, per il Tolentino, non era proprio giornata. “Abbiamo perso, poteva finire in parità, ma accettiamo il risultato – commenta Aldo Clementi, l’allenatore dei crèmisi – Siamo una squadra che se non scende in campo tutte le partite con il coltello fra i denti può essere punita, abbiamo peccato soprattutto sul loro primo gol, quando siamo stati tropo lenti nell’uscire sul tiratore. Non siamo riusciti a spostare più in avanti il nostro baricentro e facevamo fatica a creare gioco con fluidità. Nella ripresa ci abbiamo provato, con tanto cuore, ma non siamo stati cinici e abbiamo preso il raddoppio su contropiede. La sconfitta va accettata, andiamo avanti e cerchiamo di concentrarci subito per il prossimo impegno”.

il tabellino:

GROTTAMMARE (4-3-3): Marinelli; Egidi, Spinelli, Gibbs, Monaco; De Cesare (30’s.t. Alessandrini), Calvaresi (23’s.t. Quintili), Berardini; Monaco di Monaco (1’s.t. Giallonardo), Marozzi, D’Ippolito. A disp.: Ripa, A. Cameli, M. Cameli, Luzi. All.: Zaini
TOLENTINO (4-3-1-2): Carnevali; Fede (29’s.t. Romagnoli), Ciotti, Nicolosi, F. Ruggeri; Frinconi, Minopoli, Mercuri; Kakuli (8’s.t. Iori); Cinotti, Mandorlini (22’s.t. Bernabei). A disp.: Brandi, Ciavaroli, Bergamini, Zenobi. All.: Clementi
ARBITRO: Giorgio Sangregorio di L’Aquila
ASSISTENTI: Riccardo Forconi di Ancona – Mirko Baldisserri di Pesaro
RETI: 27’p.t. De Cesare, 42’s.t. Alessandrini
NOTE: Spettatori 200 circa. Ammoniti: Mercuri, Giallonardo, Ciotti, Ruggeri. Angoli: 1 – 2 . Recupero: 7’ (1’+6’).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X