Gianni Alemanno nelle Marche presenta “Prima l’Italia”

Cofondatore il consigliere regionale Giovanni Zinni: "Sarà l'erede unitario di Alleanza Nazionale". Tour in quattro province, manca Macerata
- caricamento letture
Alemanno

Gianni Alemanno

 

Anche le Marche si preparano ad accogliere la nascita del movimento ”Prima l’Italia” fondato da Gianni Alemanno, che sarà nelle Marche nei giorni 29 e 30 ottobre. Il tour regionale del leader nazionale Alemanno, che sara’ accompagnato dal consigliere regionale Giovanni Zinni confondatore del movimento, toccherà le province di Pesaro, Ancona, Fermo ed Ascoli Piceno. La manifestazione centrale, di interesse per la cronaca politica regionale, sarà’ il comizio al Cinema Italia di Ancona, martedì 29 ottobre, alle 21. Nel corso delle manifestazioni – spiega una nota – verrà presentato il movimento con il suo documento politico nazionale (sono 60 pagine) e si relazionerà sui lavori dell’Officina per l’Italia, il tavolo costituito da Fratelli di Italia di Meloni, La Russa, Crosetto, Prima l’Italia di Alemanno ed altre importanti realtà politiche, per costituire il nuovo partito di centrodestra, che nascerà a gennaio 2014 e che sarà l’erede di Alleanza Nazionale. ”C’è una grande aspettativa nei confronti della nascita del nuovo soggetto di centrodestra che sarà l’erede unitario di Alleanza Nazionale – ha detto Giovanni Zinni Consigliere regionale e cofondatore di ”Prima l’Italia”. In questa settimane abbiamo lanciato, con Gianni Alemanno, il movimento per ridare centralità  al tema della sovranità nazionale nei confronti di una Unione Europea che sta massacrando l’economia italiana con politiche rigoriste. Per questo vogliamo anche aprire un dibattito forte – ha aggiunto – sulla possibilità’ di fare uscire l’Italia dalla moneta Euro.  Il nostro obiettivo è quello di ridare una grande voce alle migliori radici della destra italiana e per questo riteniamo che unirci a Fratelli di Italia ed ad altre importanti realta’ del centrodestra, ora frammentate, sia la via piu’ concreta – ha concluso Zinni – per costruire una nuova offerta di governo, capace di concretizzare il valore irrinunciabile dell’identità nazionale, da troppo tempo sfigurata”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X