Zaytsev: “Per battere Kazan
servirà una super Lube”

VOLLEY - Il capitano biancorosso presenta la gara di Champions in programma domani (martedì) al Fontescodella contro la temibile formazione russa
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Ivan Zaytsev

Ivan Zaytsev

Lube di nuovo in campo al Palasport Fontescodella di Macerata ad appena 48 ore di distanza dell’esordio vincente in campionato registrato ieri pomeriggio contro Molfetta (3-0). Domani (martedì) alle 20.30 i riflettori dell’impianto maceratese accenderanno i riflettori sulla prima dei biancorossi nella 2014 DenizBank CEV Volleyball Champions League, la massima competizione continentale a cui la squadra marchigiana, vittoriosa nella competizione nel 2002 ad Opole (Polonia), partecipa per l’ottava volta nella sua storia. Si comincia subito con una super sfida: avversario della formazione allenata da Alberto Giuliani sarà infatti lo Zenit Kazan, formazione sempre presente sul podio della competizione nelle ultime tre edizioni (ha vinto nel 2012, bronzo nella passata stagione), e che anche quest’anno risulta tra le maggiori candidate per la vittoria finale. Basti pensare che nel roster dello Zenit Kazan vi sono ben quattro campioni olimpici di Londra 2012 (più il tecnico Alekno), vale a dire i centrali Apalikov e Volkov, il libero Verbov e l’opposto Mikhailov, che di recente hanno messo in bacheca anche World League ed Europei. A loro si aggiungono poi l’americano ex Modena Matthew Anderson, ed il palleggiatore serbo Nikola Grbic, prelevato la settimana scorsa da Cuneo per sopperire all’infortunio rimediato dal polacco Zygadlo. I biancorossi arrivano all’appuntamento con il solo dubbio legato alla disponibilità di Simone Parodi, ieri rimasto lasciato a riposo per la non perfetta condizione fisica causata dagli acciacchi che lo hanno accompagnato al ritorno dagli Europei.

GLI ARBITRI – La partita tra Cucine Lube Banca Marche e Zenit Kazan, primo match della 2014 DenizBank CEV Volleyball Champions League, sarà arbitrata dall’olandese Franz Loderus e dal macedone Nikola Micevski. CEV Supervisor il cipriota Giorgos Stefanidis, arbitro di riserva Stefano Cesare di Roma.

BIGLIETTI IN VENDITA DA DOMANI – La Lube informa che i biglietti per assistere alla super sfida con il Kazan saranno in vendita presso la segreteria del palasport Fontescodella soltanto da domani mattina. La segreteria sarà aperta dalle 8.30 alle 12.30 e nel pomeriggio dalle 15.30 fino all’inizio della partita, fissato come noto per le 20.30.
Sempre domani, nei medesimi orari sopra citati, sarà possibile prenotare i tagliandi telefonando allo 0733-293122.
La società ricorda che per la partita di domani saranno validi gli abbonamenti.

PARLA IVAN ZAYTSEV – “Questa partita con Kazan – dice il capitano della Lube – rappresenta un bel banco di prova per noi, dato che ci troveremo di fronte ad una delle squadra più forti d’Europa, forse anche del mondo. Quella vista ieri in campionato contro Molfetta dal secondo set in poi è stata una Cucine Lube Banca Marche discreta, in crescita ma ancora lontana da quello che può essere il suo massimo rendimento. Comunque tutt’altra cosa rispetto a quella di due settimane fa in Supercoppa. Per battere il Kazan, però, servirà ancora di più: dovremo tirar fuori tutto quello che abbiamo dentro, tutto ciò su cui abbiamo lavorato in queste settimane durante gli allenamenti e farlo accompagnare da tanta rabbia e tanta grinta. Il nostro girone di Champions League è decisamente tosto, ci sono di fatto tre squadre su quattro in lizza per i due posti che valgono la qualificazione. Le partite in casa, quindi, valgono sicuramente tantissimo in prospettiva classifica. Una vittoria domani sera contro lo Zenit ci consentirebbe di certo di fare un grande passo avanti anche dal punto di vista psicologico. Faremo di tutto per portarla a casa, contando anche sul supporto dei nostri tifosi. Nonostante sarà martedì sera, spero di trovare un Fontescodella pienissimo e calorosissimo, capace di spingerci dalla prima all’ultima azione della partita”.

SETTIMO CONFRONTO CON UNA RUSSA – Per la Lube quello con lo Zenit Kazan rappresenta il settimo confronto con una squadra russa nelle coppe europee. Il primo risale al girone eliminatorio della Champions League 2003/2004, nel quale i biancorossi rimediarono una doppia sconfitta dal Lokomotiv Belgorod (1-3 in Russia e 2-3 in casa, al Pala Rossigni di Ancona). Il secondo, indubbiamente più positivo, riguarda invece la finale di Coppa Cev del 2006, con Ferdinando De Giorgi alla prima stagione (quella dello scudetto) sulla panchina dei maceratesi. La Cucine Lube Banca Marche si aggiudicò il trofeo battendo in finale l’Iskra Odintsovo 3-0. Terzo precedente che riguarda invece la final four di Champions League del 2006/2007, giocata a Mosca dove i biancorossi vennero sconfitti nella finalina per il terzo posto dai padroni di casa della Dinamo. Risultati positivi invece nei quarti di finale della Champions League 2008/2009, in cui la Cucine Lube Banca Marche eliminò la Dinamo Kazan (in quello che finora è stato l’unico precedente con la formazione allenata da Alekno), e nei quarti finale della Challenge Cup 2010/2011, nei quali i biancorossi conquistarono la semifinale eliminando i siberiani del Surgut. L’ultimo confronto risale alla Champions League 2011/2012, in cui i biancorossi nella prima fase furono inseriti nel girone con il Lokomotiv Novosibirsk, che affronteranno anche quest’anno. In quell’occasione finì con una vittoria per parte: 3-0 per la Lube al Fontescodella, 3-1 per il Lokomotiv in Siberia.

MERCOLEDI’ L’ALTRA PARTITA DEL GIRONE – Come noto il sorteggio di Vienna ha riservato alla Cucine Lube Banca Marche un vero e proprio girone di ferro, che comprende oltre allo Zenit Kazan anche i campioni d’Europa in carica del Lokomotiv Novosibirsk (Russia) e gli austriaci del AICH/DOB. La sfida tra AICH/DOB e Novosibirsk si giocherà giovedì alle 19.00 orario siberiano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X