Mister Turchetti presenta Camerino-Chiesanuova: “Dobbiamo dare il 110%”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Mister Turchetti del Camerino

Mister Turchetti del Camerino

di Sara Santacchi

Passato l’impegno infrasettimanale di Coppa Italia che ha visto il Camerino uscire dal campo con un pareggio contro il Porto d’Ascoli (1-1 il finale), per la squadra del presidente Domenico Quadraroli è già ora di guardare al campionato. Sabato alle 15.30 al Livio Luzi arriva, infatti, quel Chiesanuova protagonista la scorsa stagione con la compagine camerte di un avvincente duello per la vittoria del torneo di Prima Categoria.

Mister Turchetti, il terzo impegno in sette giorni pesa?
“Non penso. Da parte di entambe le formazioni mercoledì c’è stato un ampio turn over per dare a tutti la possibilità di giocare e non appesantirsi eccessivamente come, invece, è successo l’ultima volta. Mi ritengo molto soddisfatto – ci tiene a precisare il tecnico biancorosso – visto che ho schierato undici undicesimi completamente nuovi e hanno interpretato bene la partita anche se bisogna tenere presente che non avevamo il Porto d’Ascoli che incontreremo in campionato”. Da sottolineare la prova  del giovane centrocampista Palazzi, classe ’97, all’esordio, capace di mettersi in luce positivamente e di farsi apprezzare a tal punto che il tecnico non esclude un suo inserimento anche in campionato prima squadra se la sua crescita proseguisse su questa strada.

Mister, guardando a domani (sabato) vi aspetta un altro impegno importante…
“Esatto. In questo campionato sappiamo che ogni giornata sarà sempre più impegnativa e non ci sono partite da affrontare con facilità. La gara col Chiesanova penso sia sempre una partita sentita, soprattutto dopo l’anno scorso. E’ anche vero che affronteremo una squadra in gran parte rinnovata, a differenza nostra, e che si è rinfrozata con giocatori di grande qualità”.

La classifica vede però il Camerino con due punti in più…
“Al momento credo la classifica non rispetti i reali valori a parte al vertice. Squadre come Vis Macerata, San Marco Servigliano e lo stesso Chiesanova penso che siano più forti rispetto ai punti che hanno in questo momento e verranno fuori piano, piano”.

Cosa servirà, dunque, perchè anche il Camerino non resti indietro?
“Non mollare mai e dare sempre il centodieci per cento. Ripartirei da quanto fatto a Cupra dove la squadra ha giocato una gran bella partita dal punto di vista tecnico, tattico e psicologico riuscendo a tornare a casa con i tre punti in tasca”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X