Recanatese, vittoria incredibile:
segna 4 gol in un quarto d’ora

SERIE D - I leopardiani si impongono 3-4 sul campo dell'Olympia Agnonese. Decisiva la tripletta di Nohman. Mister Pierantoni: "Quello che è successo oggi dimostra che niente è impossibile"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Daniele Nohman

Daniele Nohman

L’indimenticabile radiocronista Sandro Ciotti coniò la famosa frase “Clamoroso al Cibali”: noi, con tutte le dovute proporzioni, potremmo dire “Clamoroso al Civitelle”. Il rocambolesco 4­-3 che ha visto la Recanatese battere in terra molisana  l’Olympia Agnonese, non può che suscitare forti emozioni in casa giallorossa non tanto per la preziosa vittoria ma soprattutto per il modo in cui questa è maturata. Sul 3­-0, quando mancava solo mezz’ora al termine della gara, è scattata una reazione rabbiosa che si è concretizzata in quattro reti nel giro di 14 minuti. Dei quattro centri, tre sono griffati Daniele Nohman. Sul tabellino dei marcatori finisce anche Giorgio Galli, autore del gol del momentaneo 3-3. «Nel primo tempo abbiamo subìto un solo tiro in porta con cui i nostri avversari ci hanno fatto gol. Noi abbiamo creato quattro o cinque occasioni da rete, abbiamo anche colpito la traversa ma la palla non ne ha voluto sapere di entrare. Sembrava che anche in questa partita la fortuna si divertisse a girarci alla larga. Nella ripresa siamo stati colpiti a freddo da un micidiale uno-­due e siamo andati sotto di tre reti. Fortunatamente sono riuscito a fare il gol del 3-­1 e quella secondo me è stata la molla che ci ha permesso di realizzare una bellissima e clamorosa rimonta. Ci abbiamo creduto fino in fondo e sono arrivati altri tre gol che hanno permesso di portare a casa una vittoria molto importante. Una partita così difficilmente potrò dimenticarla. Sono contento per la squadra, perché meritavamo questa soddisfazione e la vittoria di oggi ci permette di guardare al prossimo impegno contro il Matelica con un pizzico di fiducia e serenità in più. Ovvio che sono felice anche sotto l’aspetto personale, perché ho ho realizzato una tripletta ed anche per la mia prima vittoria stagionale». Daniele Nohman infatti è arrivato alla Recanatese dopo la seconda giornata di campionato e nelle prime due partite, giocate con la maglia della Lavagnese (Serie D, girone A), era rimasto a secco di vittorie. Soddisfatto ed in un certo senso provato dalla grande impresa della sua squadra, mister Gilberto Pierantoni: «Siamo partiti molto bene, creando varie palle gol alcune delle quali nitide e colpendo una traversa. Poi, in seguito a due nostre disattenzioni, in apertura di ripresa abbiamo subito due gol che potevano essere il vero colpo di grazia. Poi abbiamo iniziato a segnare e dopo ogni gol cresceva una carica incredibile che ci ha sospinto a compiere Recanatese-Civitanovese 12l’impresa. Debbo fare i complimenti ai ragazzi per la bella rimonta ma non dobbiamo fare più attenzione a non fare regali agli avversari. Voglio dalla mia squadra lo stesso atteggiamento aggressivo che abbiamo dimostrato quando il risultato sembrava ormai compromesso e non avevamo più nulla da perdere.Quello che è successo oggi dimostra che niente è impossibile e se giochiamo sempre con la stessa cattiveria vista quando eravamo sotto di tre reti possiamo fare bene».

Il tabellino

Olympia Agnonese 3
Recanatese 4

O. AGNONESE:  Biasella, Rolli, Litterio, Partipilo, Pifano, De Paulis, Wade, Ricamato, Pettrone (30’st Patriarca), Keita, Mancini(38’st Dametti). All. Urbano.

RECANATESE: Verdicchio, Di Marino, Brugiapaglia, Bartomeoli (10’st Palmieri), Commitante, Patrizi, Gigli, Moriconi (1’st Agostinelli), Galli, Garcia (22’st Piraccini), Nohman. All. Pierantoni.

Arbitro: Carella di Bari

Marcatori: 9′ pt Pettrone, 8’st Keita, 15’st Pettrone, 24’st, 27’st, 38’st Nohman, 31’st Galli.

Note: Ammoniti Wade, Di Marino, Gigli, arcia, Nohman, Latini. Recupero 1’+4′.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X