Commercio, parla Peroni:
“La Ztl rimane”

CIVITANOVA - L'assessore spiega le motivazioni per cui l'area pedonale domenicale non verrà rimossa e sullo spostamento del mercato aggiunge: "La ritengo un'idea utile, ma gli ambulanti non sono pronti"
- caricamento letture
L'assessore alla partecipazione e al commercio Francesco Peroni

L’assessore alla partecipazione e al commercio Francesco Peroni

di Laura Boccanera

«La soluzione per il centro non è eliminare la ztl». Così l’assessore al commercio Francesco Peroni risponde alle polemiche dei commercianti del centro di Civitanova, in particolare quelli di Corso Vittorio Emanuele, che hanno nei giorni scorsi protocollato una richiesta di soppressione della ztl (leggi l’articolo)«Per incentivare l’arrivo di persone in centro -spiega Peroni -, occorre organizzare manifestazioni ed eventi che facciano da traino al passeggio e allo shopping.  Per questo ho accolto tutti gli operatori che mi hanno   proposto idee per ravvivare le loro attività.  Ho più volte espresso perplessità sulla validità, ai fini della riduzione dello smog, della ztl   organizzata in questa maniera, ma noto che le famiglie sono felici di passeggiare senza auto, e per questo la chiusura pomeridiana del centro alle auto va mantenuta».  Nessun dietrofront dunque dopo l’incontro con i commercianti, tanto che è in programma già una manifestazione per il ponte di Ognissanti: «siamo in procinto di organizzare la festa del cioccolato – continua e in merito alla proposta del centrodestra di abolire i parcheggi a pagamento dice –  non credo che i parcheggi a  pagamento possano creare un incentivo per combattere la crisi del commercio. Il problema  vero è che Civitanova ancora soffre di una alta carenza di parcheggi limitrofi al centro a causa  dell’incapacità delle precedenti Amministrazioni di risolvere la questione Ceccotti. La Giunta  attuale è in procinto di arrivare ad una soluzione urbanistica definitiva sulla lottizzazione e  risolvere così la questione parcheggi questione che del resto si ripercuote anche sul sabato   mattina. Lo spostamento del mercato su corso Umberto I è un’idea che io ritengo sempre  valida, ma che non trova pronti gli ambulanti e alcuni commercianti perché la carenza di posti   auto crea allarme e paure».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X