Blitz nel negozio cinese
Sequestrati oltre 400mila prodotti

CIVITANOVA - In vendita c'era di tutto, dai casalinghi ai prodotti di ferramenta. Titolare del negozio un 43enne di nazionalità cinese, che è stato segnalato alla Camera di commercio
- caricamento letture
guardia finanza sequestro civitanova

L’intervento dei finanzieri a Civitanova

guardia finanza sequestro civitanova2Blitz nel bazar cinese, sequestrati oltre 400mila prodotti potenzialmente pericolosi tra articoli per la casa, quelli per animali, l’ufficio, i fumatori. Le fiamme gialle di Macerata hanno agito a Civitanova. Il titolare del negozio, un cinese di 43 anni, è stato segnalato alla Camera di Commercio per i provvedimenti del caso. C’era di tutto tra gli scaffali di un negozio cinese che si trova nella zona commerciale di Civitanova. Venivano venduti prodotti che variavano dai casalinghi, ad articoli per animali, a quelli di cancelleria e ufficio, a ferramenta, ad articoli per la pesca, a materiale elettrico, cosmetici. La guardia di finanza del Nucleo di polizia tributaria di Macerata, comandato dal maggiore Gianluca Ferraro, ha ispezionato il negozio durante un controllo per la tutela del “Made in Italy”.
I finanzieri hanno potuto verificare che 434mila articoli che erano pronti ad essere venduti erano in commercio nel negozio cinese senza che vi fossero i previsti certificati sulla sicurezza. Ad esempio mancava il marchio Ce, mancavano etichette che spiegassero la composizione dei prodotti e in alcuni casi anche la scadenza.
Prodotti che messi in vendita così com’erano potevano essere potenzialmente pericolosi: sia perché potevano, i cosmetici, dare allergie, sia, per i prodotti elettrici, perché potevano surriscaldarsi, usandoli, e provocare incendi. I finanzieri hanno sequestrato tutti i prodotti privi dei certificati di sicurezza. E, come detto, segnalato il titolare del negozio alla Camera di commercio.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X