Primo brindisi interno per il Tolentino
Cagliese senza scampo al Della Vittoria

ECCELLENZA - Bernabei, Iori e Cinotti fissano il punteggio sul 3-0 in favore dei cremisi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

tolentino cagliesedi Marco Cencioni

Primo successo in campionato al “Della Vittoria” e prima gara stagionale portata a termine senza subire reti per il Tolentino. Rotondo il 3 a 0 con il quale Minopoli e compagni superano una comunque combattiva Cagliese. Gli ospiti, soprattutto nella prima frazione, hanno imbrigliato la sempre piacevole da vedere manovra crèmisi, ma l’evidente anemia del reparto avanzato e la scarsa brillantezza del pacchetto difensivo giallorosso, unite al divario tecnico fra le due squadre, hanno contribuito a decretare il punteggio finale. Dopo il gol, come al solito splendido, di Euro Bernabei, giunto proprio sui titoli di coda del primo tempo, nella ripresa i padroni di casa hanno saputo legittimare il successo, lasciando le azioni contratte e poco precise sviluppate nei primi quarantacinque minuti negli spogliatoi, raddoppiando con Iori e poi chiudendo l’incontro nel recupero grazie alla rete di Cinotti. “E’ vero, nel primo tempo la Cagliese ci ha reso difficile esprimere il nostro gioco – commenta il tecnico Aldo Clementi – soprattutto perché, tatticamente, sono stati bravi ad allargare sempre la manovra sulle fasce mentre noi, messi con il rombo a centrocampo, non riuscivamo a ripartire bene. Avevo già pensato di cambiare modulo ed inserire la terza punta prima del gol di Bernabei, nella seconda frazione questo cambio è stato decisivo per prendere le redini del gioco in maniera più produttiva ed agire con più efficacia sui binari esterni. E’una vittoria dal sapore diverso – prosegue l’allenatore del Tolentino – perché è la prima ottenuta di fronte al nostro pubblico, sempre caloroso e molto vicino al nostro gruppo. E’ un successo importante perché arrivato contro una squadra davvero ben messa in campo che, seppure senza individualità di spicco, esprime un bel gioco fatto di corsa e ricerca della manovra ragionata. Una cosa di cui, comunque, non sono soddisfatto – conclude il mister –  è il fatto che non concretizziamo abbastanza per quello che creiamo. Adesso siamo felici per i tre punti raccolti, ma dobbiamo migliorare parecchio sotto questo punto di vista”. La cronaca dell’incontro vede gli ospiti sfruttare subito l’aspetto tattico citato da Clementi nel post gara, e quindi la manovra più rivolta a sfruttare le fasce. Dopo 5 minuti è Marcucci a concludere dal limite, in due tempi Carnevali blocca la sfera. Trascorrono 3 giri di lancette e i crèmisi rispondono con Bernabei imbeccato da Romagnoli, sinistro a lato. Sebbene senza creare grosse occasioni, la Cagliese riesce a rendere difficile il costante fraseggio per linee centrali dei padroni di casa. Il divario tecnico fra le due compagini è evidente ma non produttivo per i locali. Anzi, è bravo Carnevali a farsi trovare pronto alla respinta con i pugni sul gran destro da fuori di Maggioli, al minuto 27. La prima frazione scorre via senza ulteriori sussulti fino al contropiede che spezza l’equilibrio. Manca un minuto al termine del tempo quando Ruggeri, in seguito ad un corner ospite, recupera palla, innesta le marce alte sulla corsia e serve rasoterra per il contro movimento di Bernabei da destra verso sinistra: l’attaccante impatta al volo l’assist e spedisce un bolide alle spalle dell’incolpevole Ponzoni, siglando la rete del’uno a zero. I secondi quarantacinque minuti di gioco parlano la lingua predicata dall’inizio di stagione dal mister crèmisi. Con il cambio Iori (una punta) per Romagnoli (centrocampista classe 96, che ha giocato per l’infortunato Frinconi) l’allenatore senigalliese cambia volto alla squadra e al match, sottolineando (per chi non lo conoscesse), il suo credo calcistico: mai adagiarsi su un risultato positivo se non si riesce ad esprimere il proprio gioco, ma difendere il punteggio attaccando. Nonostante ciò, comunque, la Cagliese non demorde e parte a tutta alla ricerca di riequilibrare la contesa. Tocca a Carnevali guadagnarsi un bel sette in pagella, respingendo abilmente le conclusioni di Rebiscini e Marcucci. Il Tolentino però, scampati i due pericoli ravvicinati, non perdona e raddoppia con Iori al minuto 53. Il neo entrato non si lascia scappare, di testa in tuffo, l’opportunità di firmare il 2 a 0, servito ancora da una pennellata di Ruggeri dalla sinistra. Da qui in poi i crèmisi esaltano le qualità di Ponzoni (due parate su Cinotti e una sulla punizione di Ruggeri), ringraziano Ciotti che salva sulla linea una conclusione del migliore dei suoi Maggioli, e fissano il punteggio sul 3 a 0 finale con la rete siglata da Cinotti su assist di Iori.

il tabellino:
TOLENTINO (4-3-1-2): Carnevali 7; Fede 6 (35’s.t. Bergamini s.v.), Ciotti 6.5, Nicolosi 6.5, F. Ruggeri 7; Romagnoli 6 (1’s.t. Iori 7), Minopoli 6.5, Mercuri 6.5; Kakuli 6; Cinotti 6.5, Bernabei 7 (30’s.t. Mandorlini s.v.). A disp.: Brandi, Borgiani, Gobbi, M. Ruggeri. All.: Clementi 6.5
CAGLIESE (4-3-1-2): Ponzoni 6.5; Zandri 7, A. Bucci 5.5 (35’s.t. Pecorelli s.v.), L. Bucci 5 (16’s.t. Badioli 6), Ferraraccio 6; Rebiscini 6, Giovannini 6.5, Marcucci 6; Maggioli 6.5; Cavalli 5.5, Bruscaglia 5.5. A disp.: Pettinelli, Balla, Mascellini, Catena. All.: Salvi 6.5
ARBITRO: Feliks Musta di San Benedetto del Tronto 5.5
ASSISTENTI: Eros Santirocco di San Benedetto del Tronto – Mario Mazza di Fermo
RETI: 44’ p.t. Bernabei, 8’s.t. Iori, 47’s.t. Cinotti.
NOTE: Spettatori 400 circa. Ammoniti: Bernabei, L. Bucci, Iori, Mercuri, Rebiscini, Marcucci. Angoli: 10 – 2 . Recupero: 5’ (2’+3’).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X