Helvia Recina esagerata
La Cluentina apre la crisi a Casette Verdini

IL PUNTO SULLA PRIMA CATEGORIA - Il team di mister Moriconi rifila cinque reti alla Grottese. Il Santa Maria Apparente regola con quattro gol il giovane Caldarola
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Paolo Sampaolesi dell'Helvia Recina

Paolo Sampaolesi dell’Helvia Recina

Di Enrico Scoppa

Nel campionato di Prima categoria girone C, alle spalle la quarta giornata con la Lorese solitaria leader dopo la convincente vittoria ottenuta nel confronto casalingo, la capolista gioca le gare interne al “Tombolini” di Urbisaglia contro il Montecosaro di mister Giandomenico partito sicuramente male in questo avvio di stagione, anche se per quello che ha fatto vedere meriterebbe decisamente di più. Contro la capolista svelto avvio, in gol con Recanati dopo sette minuti che ha illuso un po’ tutti, poi con il passare dei minuti la squadra si è gradatamente spenta. Nel giro di cinquanta minuti, poi, la capolista ha regolato il conto: Di Gioia, ha trasformato un calcio di rigore, Ulissi e Berrettoni hanno confezionato tre gol che valgono un primato. Alle spalle della squadra regina ecco l’Helvia Recina: il team di mister Moriconi ha rifilato cinque reti alla Grottese con Sidibe autore di una doppietta. Non mollano Appignanese, Monturano Campiglione e Montemilone Pollenza. I pollentini hanno pareggiato in casa il confronto con il Fiuminata, squadra sicuramente di qualità quella guidata da Ferranti, i mobilieri hanno pareggiato a Monte San Giusto il confronto contro il Telusiano, mentre il Monturano Campiglione si è fatto inchiodare in casa dal Montelupone. Crisi nera per il Casette Verdini battuto al ”Valleverde” di Piediripa  da una Cluentina generosa e mai doma che ha trovato il gol partita a poche battute dal termine con Cacchiarelli eroe di giornata. Sta risalendo velocemente la china la Moglianese passata sul munitissimo terreno di Montefano. Bel pari quello ottenuto dal Montelupone di mister Suarato, fermare il Monturano Campiglione non era impresa facile. Risveglio del Santa Maria Apparente, rifilate quattro reti al generoso quanto giovanissimo Caldarola non è stato facile. Per Adami e compagni tre punti per fissarne la ripartenza e soprattutto per dare continuità all’azione di risalita in una classifica ancora tutta da definire.

Uno sguardo al futuro per ricordare che nel prossimo fine settimana saranno in programma le gare della quinta giornata. Delle otto proposte dal calendario, luci della ribalta almeno per due partite: Appignanese – Casette Verdini e Fiuminata – Helvia Recina. Ne va di mezzo il futuro del campionato per il  Casette Verdini giunto ad un bivio: non può assolutamente perdere e la credibilità del Fiuminata che nel primo vero test della stagione la  squadra di Ferranti se la vedrà con la temutissima Helvia Recina. Il resto del programma è di normale amministrazione anche se mai dire mai quando c’è di mezzo un pallone.

Claudio Mariselli del  Caldarola

Claudio Mariselli del Caldarola

Le curiosità:

Fattore campo: che si è fatto rispettare, quattro vittorie per le sqaudre di casa e ben quindici reti realizzate contro le cinque delle viaggianti. Le cifre parlano da sole.

Terza sconfitta in quattro gare disputate. Mai così male il Casette Verdini.

Il risultato più gettonato della quarta  giornata è stato l’uno a uno, risultato con il quale sono finite le partite di Campiglione e Telusiano.

Per le viaggianti giornata nera: raccolti appena cinque punti dei ventiquattro disponibili; giornata da dimenticare.

Fabrizio Santoni con cinque gol, di cui tre ottenuti trasformando altrettanti calci di rigore, è il principe dei goleador nel girone C, ma attenzione a Filippo Canesin che è li ad un passo. Bel duello.

Gol di giornata sono venti, due in più rispetto al turno precedente: 2.50 gol/partita.

Solo una partita della quarta giornata è finita senza gol: Montemilone Pollenza – Fiuminata.

Due i calci di rigore assegnati, altrettanti trasformati da Di Gioia della Lorese e Tricarico del Montelupone.

Rosso di giornata per Perticarini (Monturano Campiglione), Marinelli (Santa Maria Apparente).

 

Beppe Di Gioia, punta della Lorese

Beppe Di Gioia, punta della Lorese

Il personaggio:

Beppe Di Gioia nonostante la sua non verdissima età è sempre il numero uno. Esempio di grande professionalità per tutti. Nell’ultima gara di campionato ha trasformato l’ennesimo rigore della sua lunga carriera calcistica. E non è finita qui, c’è da starne certi.

 

La formazione della settimana:

1- Cecarini (Montelupone)

2- Travaglini (Appignanese)

3- Fiorelli (Telusiano)

4- Ortenzi (Helvia Recina)

5- Silenzi (Lorese)

6- Forani (Santa Maria Apparente)

7- Diallo (Montemilone Pollenza)

8- Silvestroni (Montefano)

9- Agnetti (Helvia Recina)

10- Guzzini (Cluentina)

11- Canesin (Moglianese)

Allenatore: Marco Bonfigli (Cluentina)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X