Via libera ad equilibri
e debiti fuori bilancio
“Troppe spese per gli incarichi legali”

MACERATA - Approvati al fotofinish gli atti presentati dall'assessore Blunno. Anna Menghi critica sugli affidamenti agli avvocati: "Una buona amministrazione deve trovare l'intesa"
- caricamento letture
Blunno

L’assessore Marco Blunno

di Alessandra Pierini

Il Consiglio comunale approva con inattesa scioltezza  una delibera clou per la vita amministrativa, la verifica degli equilibri generali di bilancio. Tra l’altro oggi era l’ultimo giorno utile per votare favorevolmente la delibera e così è stato, con buona pace del sindaco Romano Carancini (assente e sostituito dal vice sindaco Federica Curzi) e dell’assessore competente Marco Blunno.
Via libera anche per la delibera di riconoscimento di legittimità dei debiti fuori bilancio che ha però riscaldato gli animi dei componenti dell’opposizione. Sono finiti tra le somme non preventivate e da iscrivere a Bilancio 747.679,41 derivanti dalle sentenze esecutive (compresa la cifra da versare al Cosmari dopo la pronuncia del Consiglio di Stato, avversa al Comune di Macerata)  e dalla corresponsione di compensi professionali  e i 116.696,50 derivanti dalla verifica dei reciproci rapporti contabili con le società partecipate.

Anna_Menghi_2

I consiglieri Anna Menghi e Giorgio Ballesi

«Un buona amministrazione – ha detto Anna Menghi dell’omonimo comitato – dovrebbe proprio evitare le cause. Sappiamo tutti quale meccanismo c’è dietro l’affidamento di incarichi legali perciò sarebbe bene fare altri percorsi e cercare l’accordo con il privato piuttosto che percorrere le vie legali. Il sindaco Carancini deve smettere di fare l’avvocato e cominciare a fare il sindaco».
Sulla stessa linea l’intervento di Giorgio Ballesi (Comitato Ballesi).
Ha dato la sua spiegazione l’assessore Marco Blunno: «Si vuole mettere in dubbio che il pagamento delle parcelle ai legali per 49 mila euro sia corretto. Se diverse cause sono cadute, credo che la difesa ci sia stata.  Tre ricorsi al Tar sono stati abbandonati e mi sembra un buon risultato perciò riconosciamo le prestazioni professionali che i legali hanno effettuato».
Dopo aver sottolineato il regolare ritardo con cui iniziano le sedute dell’assise cittadina il consigliere Giuliano Meschini (Idv) ha chiesto la sospensione della seduta. Richiesta accolta in fretta e furia da tutti i consiglieri.

 

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X