Mobilitazione dei sindacati contro la chiusura degli Uffici delle Entrate

Giudicato negativamente l'incontro con la Direzione Generale. Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uilpa, Confsal-Salfi e Flp: "Scelte schizofreniche che depotenziano il servizio"
- caricamento letture

agenzia entrate
Le sigle sindacali della provincia di Macerata annunciano lo stato di agitazione contro le scelte dell’Agenzia delle Entrate per la riorganizzazione degli uffici territoriali (leggi l’articolo).  Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uilpa, Confsal-Salfi e Flp le definiscono schizofreniche con la conseguenza di depotenziare il servizio e la lotta all’evasione.
“Nell’attuale clima nazionale, – si legge nel comunicato sindacale – ormai completamente dimentichi del buon senso, va ad inserirsi la soppressione degli uffici territoriali di Camerino, Recanati e Fabriano. Quindi, meno servizi a cittadini ed imprese, ora che più forte si fa sentire la crisi, proprio ora, invece, che lo Stato dovrebbe presidiare il territorio”.

Una scelta unilaterale che i sindacati contestano fortemente: “Queste soppressioni non faranno risparmiare nulla ai cittadini. Quello che l’Agenzia delle Entrate risparmierà, verrà speso dai Comuni, che, se vorranno mantenere un minimo di servizio, dovranno fornire a loro spese i locali per ospitare gli sportelli dell’Agenzia. Nessun risparmio per le tasche dei contribuenti, anzi, per alcuni una maggiore spesa. I Comuni di Camerino, Recanati, Fabriano ospiteranno un’agenzia che fornirà servizi anche a cittadini ed imprese limitrofe, ma, a totale carico dei residenti dei Comuni ospitanti. Ancora una volta si scaricano costi e disagi sugli ultimi. Senza considerare poi, le preoccupanti ricadute negative sulla sede della Direzione Provinciale di Macerata. L’edificio, in affitto, è già in una situazione di sovraffollamento, una struttura obsoleta che non soddisfa i requisiti previsti dalle normative in materia di sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro, problema decennale, mai risolto”.


entrateSecondo le organizzazione sindacali l’incontro in Direzione Regionale, di martedì scorso ha avuto un esito totalmente negativo ed è stato proclamato lo stato di agitazione di tutto il personale delle Agenzie delle Entrate delle Marche. 
I Sindacati territoriali di categoria, inoltre, hanno ottenuto un incontro previstro domani (27 settembre) con il Prefetto di Macerata  durante il quale rappresenteranno le problematiche relative alla ricaduta in provincia del provvedimento definito “sconsiderato”.  E’ stato organizzato anche un volantinaggio che si svolgerà a Recanati nella mattinata di sabato prossimo.” Le Organizzazioni sindacali della provincia – concludono nella nota –  sono pronte ad ogni forma di mobilitazione, che, auspicano, veda affianco alle lavoratrici e lavoratori delle Agenzie, le Amministrazioni locali, le organizzazioni professionali e datoriali ed la cittadinanza”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X