Pareri negativi: Silenzi risponde a Brini

CIVITANOVA - Il vicesindaco replica all'opposizione: "L’amministrazione comunale si è sempre mossa nella trasparenza e nella legittimità"
- caricamento letture
Il vice sindaco di Civitanova, Giulio Silenzi

Il vice sindaco di Civitanova, Giulio Silenzi

“E’ singolare che il centro destra evochi un giorno si e l’altro pure Prefetto e Corte dei Conti per invocare trasparenza, arte mai praticata quando erano al governo della Città”. Il vicesindaco Giulio Silenzi risponde a Ottavio Brini e Fabrizio Ciarapica che ieri hanno denunciato la presenza dei pareri negativi da parte di segretario comunale e dirigenti su alcune delibere di giunta e di consiglio (leggi l’articolo).  “Mobili,  Brini, Marinelli e Marzetti e Ciarapica, sono stati sindaci e assessori che amministravano senza nemmeno predisporre l’ordine del giorno della giunta – sostiene Silenzi – e senza neanche il verbale di quello che deliberavano in giunta, perché tutto era gestito come se fosse cosa loro. Oggi si fanno scudo di pareri, non condivisibili, dei dirigenti comunali per una battaglia che non sono titolati a fare, loro che hanno approvato addirittura un bilancio – milioni di euro – con il parere negativo del dirigente delle finanze, bocciati perché spendevano senza garanzia di entrate, loro che affidavano incarichi e consulenze senza procedure di evidenza pubblica sostituendosi ai dirigenti e senza alcuna rotazione”. Silenzi sostiene poi la bontà dei provvedimenti deliberati, alcuni dei quali riguardano le iniziative estive che “hanno portato un importante ritorno economico per la città – continua  – come il King of the beach (contributo 2.000€), letture dantesche al porto (3000€) campionato italiano tennis under13 (1.500€), apertura prolungata ufficio turistico (5.000€), Abat balneari per le 11 feste sui lungomare sud, centro, nord (20.000€). E comunque, stiamo parlando della meta’ della spesa che lor signori in una serata del 2011 hanno speso per una sola manifestazione di boxe (65.000€). Si accomodino pure, nessuna preoccupazione per l’amministrazione comunale che si è sempre mossa nella trasparenza e nella legittimità, potendo deliberare spese per dodicesimi (rigorosamente rispettati) stante la proroga ai termini di approvazione del bilancio preventivo 2013”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X