L’Anmil Macerata compie 70 anni

Il presidente Silvano Mercuri: "Siamo orgogliosi di portare avanti queste battaglie per la tutela delle vittime del lavoro e per la salvaguardia della salute di tutti i lavoratori"
- caricamento letture
Mercuri Silvano, presidente dell'Anmil

Silvano Mercuri, presidente dell’Anmil

L’Anmil – Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati ed Invalidi- festeggia il suo settantesimo anniversario. Sono 106 le sedi provinciali, 500 le sezioni locali, un presidente nazionale, due vice presidenti, 150 componenti della consulta nazionale in rappresentanza di tutta l’Italia, oltre 10.000 volontari attivi e circa 400.000 gli iscritti all’associazione maceratese che compie un importante traguardo, con impegno associativo e di forte partecipazione alla progettazione, realizzazione e gestione di servizi per gli invalidi del lavoro. 
“Siamo orgogliosi di questo 70° anniversario che ci vede forti e determinati a portare avanti, oggi come allora, le battaglie per la tutela delle vittime del lavoro e per la salvaguardia della salute di tutti i lavoratori”. Queste, le parole di Silvano Mercuri, presidente Anmil di Macerata nella giornata indetta per festeggiare l’associazione.
Dal 1999 l’Anmil è stata inserita tra i componenti del Consiglio di Indirizzo e Vigilanza dell’Inail, dal 2011 i rappresentanti Anmil sono entrati a far parte dei Comitati consultivi Provinciali dell’Inail e dal 2012 è componente del Comitato di gestione del Fondo per le Vittime dell’Amianto.
“In questi settanta anni – precisa il presidente dell’Anmil Maceratese – abbiamo portato avanti non solo rivendicazioni, promosso ricerche e interventi, presenza autorevole e di stimolo nel campo della prevenzione, del reinserimento professionale, della cultura della salute e sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro, ma abbiamo anche saputo portare concreto sostegno ai singoli per i bisogni quotidiani legati al loro essere infortunati, invalidi, ma prima ancora cittadini, lavoratori alle prese con problemi del lavoro, problemi personali e familiari, attraverso la creazione del Patronato Anmil, del Caf, della Fondazione “Sosteniamoli subito” con finalità assistenziali, di una agenzia per l’intermediazione al lavoro, di un istituto di formazione e riabilitazione. Forti dei nostri 70 anni (e oltre) di storia e cronaca – conclude il Presidente – riteniamo di meritare il credito che ci viene riconosciuto ai più alti livelli istituzionali e, quotidianamente, dalla gente che si avvale dei nostri servizi e che ci sollecita per impegni rivendicativi in favore della tutela della salute e sicurezza negli ambienti di lavoro e di vita, certi di essere sulla strada migliore”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =