Mister Jaconi presenta la prima
“Civitanovese, per battere la Jesina
ci vorrà molta pazienza”

SERIE D - Il tecnico dei rossoblu parla dell'esordio in campionato in programma domani (domenica) al Polisportivo alle 15
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
L'allenatore della Civitanovese Osvaldo Jaconi

L’allenatore della Civitanovese Osvaldo Jaconi

Affronteremo una squadra consapevole, l’arma vincente per provare a battere la Jesina sarà la pazienza”. Osvaldo Jaconi è sereno alla vigilia dell’esordio in campionato contro i leoncelli di mister Bacci e, nella consueta conferenza stampa pre gara del sabato mattina, si mostra sereno e determinato. “Ho detto questa mattina ai miei ragazzi di stare molto attenti, perché avremo di fronte una squadra consapevole della propria forza che lotterà su ogni pallone dal primo al novantesimo minuto. Mi sono raccomandato di fare attenzione e giocare con la testa, avendo tanta pazienza. Non conosco molto bene i miei avversari, lo ho visti giocare contro l’Ancona e sono sicuro che verranno a Civitanova per darci fastidio. Ho tutti a disposizione tranne Andrea Diamanti, che ha accusato dei piccoli disturbi durante la notte e ho deciso, così, di inserire tra i convocati Sako. Alex Buonaventura? Si allena solamente da martedì, non è ancora in condizioni fisica ottimale. Quando sarà pronto verificherò se sarà il caso di inserirlo nell’attuale modulo o apportare qualche variante nel modo di giocare”. Il mister ha un pensiero anche per i tifosi rossoblu:”I nostri splendidi tifosi sanno perfettamente che la squadra è stata costruita strada facendo e non siamo ancora al top, avendo subito evidenti ritardi rispetto alle altre formazioni. Ma domani, come sempre, saranno al nostro fianco e ci sosterranno dall’inizio alla fine della partita. Il mio invito personale, già rivolto in sede di presentazione, è quello di evitare comportamenti che possano mettere a rischio la loro presenza in altre partite; quest’anno ci saranno molti derby e sarebbe un grave danno in termini economici e di spettacolo”. La chiusura del tecnico è dedicata al ciclo di gare impegnative che vedrà i rossoblu affrontare anche due derby con la Maceratese in quattro giorni:”E’ l’inizio di stagione che desideravo, solo così potrò valutare al meglio il peso specifico della squadra e capire, eventualmente, dove intervenire. Queste prime gare mi diranno chi siamo e come dovremo lavorare per il futuro”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X