L’emozione frena il Matelica
Contro l’Amiternina finisce in parità

SERIE D - La prima gara della storia della formazione biancorossa in D termina 1-1. A Scotini risponde Torbidone, peccato per i locali che vengono puniti dall'unico tiro in porta subito
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Matelica 1di Sara Santacchi

Inizia con un pareggio l’avventura in serie D del Matelica, contro gli abruzzesi dell’Amiternina Scoppito. Dopo il vantaggio di Scotini, tra i migliori in campo, servito da un bell’assist di Cacciatore, sul finale di primo tempo gli ospiti ristabiliscono il pareggio, con l’unico tiro in porta, grazie alla giocata di Torbidone. Un po’ d’amaro in bocca per la compagine biancorossa che probabilmente meritava qualcosa in più, ma nel secondo tempo non è riuscita a concretizzare. Una giornata che passerà alla storia quella di oggi per il Matelica che scende in campo per la prima volta nel campionato di serie D. Ad accogliere gli undici scesi in campo una tribuna biancorossa e una tifoseria che mancava da anni. E’ il “baby” Scotini a  siglare la che porta in vantaggio i padroni di casa, al 25’ quando in contropiede, risponde a un bell’assist di Cacciatore insaccando con un pallo netto l’1-0 tra gli applausi del pubblico. Ritmi sostenuti e Matelica che spinge il piede sull’acceleratore contro un Amiternina poco impegnata in avanti. Sono Cognigni e Scotini a rendersi pericolosi, senza però riuscire a cambiare il risultato. Al 41’ Matelica in contropiede con Cognigni che è atterrato in area, ma l’arbitro lascia proseguire. Matelica

 

E’ il 44’ quando gli ospiti sono abili a sfruttare un errore difensivo con Lenart L che serve Torbidone sopraggiunto da destra e con un destro di forza segna l’1-1. Di fatto succede tutto nel primo tempo. La ripresa vede, infatti, scendere i ritmi con gli ospiti che provano a fare male al 56’ quando Pedalino prova a entrare in area, ma D’Addazio è abile a sventare il pericolo. Annullato all’80’ un’gol a Cognigni per posizione di fuorigioco, senza alcuna protesta. Sul finale il Matelica ha un’occasione con Mangiola che, davanti la porta, non arriva per un soffio sull’assist di Rocchegiani. L’ultima emozione della gara è la conclusione dal limite di Paveri che Spitoni riesce a trattenere chiudendo la partita. Il Matelica si accontenta di un pareggio pagando l’unico tiro in porta ospite dei 90 minuti. Per l’Amiternina un buon punto fuori casa che si tiene ben stretto.

Il tabellino:
MATELICA: Spitoni 6, Rocchegiani 6, Silvestrini 6, Scartozzi 6.5, D’Addazio 6.5, Ercoli 6, Moretti 6.5, Vitali 5.5 (74’Mangiola 6.5), Cognigni 6, Cacciatore 6.5, Scotini 6.5. All: Carucci

AMITERNINA: Spacca 6, Conti 5.5, Lenart D 6, Valenti 6, Nuzzo 6, Federici 6, Loreti 6 (46’Santilli), Petrone 6, Pedalino 6, Torbidone 6.5 (75’Cerroni), Lenart L 6. All: Angeloni.

Arbitro: Ragonesi di PG.

Marcatori: 25’ Scotini, 44’Torbidone.

Note: spettatori circa 1000. Ammoniti: Cacciatore. Angoli: 6-5. Recupero: 1’+3’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X