Alla guida senza patente,
si spaccia per il gemello: denunciato

CIVITANOVA - Un 30enne albanese è stato fermato dopo un sorpasso azzardato. Non aveva mai conseguito il documento di guida
- caricamento letture
I controlli dei carabinieri di Camerino

I controlli dei carabinieri (Foto archivio)

Si spaccia per il fratello gemello, perché guidava senza aver mai preso la patente: fermato dopo un sorpasso azzardato, nei guai è finito un albanese di 30 anni. Scoperto alla guida senza avere mai conseguito la patente anche un motociclista tunisino, che è stato denunciato.

Un lungo sorpasso di veicoli incolonnati ha messo nei guai un giovane albanese. L’uomo è stato fermato, nell’abitato di Civitanova, da una pattuglia dei carabinieri, che lo hanno visto effettuare la pericolosa manovra. Il giovane, quando i militari gli hanno chiesto la patente, ha detto di non averla con sé. E quando gli hanno chiesto le generalità ha dato nome e cognome. Quelli che avrebbero dovuto essere sulla patente. Patente da cui sono stati sottratti i punti. Peccato però che il documento di guida fosse quello del fratello gemello del giovane. Che è venuto a sapere delle gesta del suo gemello dopo aver ricevuto la comunicazione della decurtazione dei punti. Nel frattempo però gli accertamenti svolti in seguito alla multa avevano portato i carabinieri a scoprire che l’uomo aveva un gemello e che la patente non era sua – non l’aveva mai conseguita – ma del fratello. A quel punto i militari hanno denunciato il 30enne per le ipotesi di reato di guida senza patente e falsa attestazione a pubblico ufficiale sull’identità. I controlli su strada dei carabinieri della Compagnia di Civitanova hanno portato, la scorsa notte, a fermare un motociclista che viaggiava lungo corso Garibaldi. L’uomo, in tunisino, è stato trovato alla guida senza patente. Che non aveva mai conseguito. La moto, intestata ad una donna italiana, è stata sottoposta a fermo amministrativo, il tunisino denunciato per guida senza patente. Intanto questa sera e domani continuerà la task force dell’Arma a Civitanova e Porto Recanati per i controlli per il Ferragosto. Sarà massima l’attenzione per chi guida dopo avere bevuto. I militari da questa sera avranno con loro i moduli per consentire agli automobilisti multati di poter pagare la sanzione, entro 5 giorni, scontata del 30%. Secondo quanto previsto dal “Decreto del fare” che entrerà in vigore a breve, dopo la pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X