L’Acquedotto del Nera arriva a Casette Verdini

POLLENZA - Da oggi servito tutto il territorio comunale, circa 6400 abitanti, suddivisi in 2800 utenze
- caricamento letture

acqua-nera-pollenza-1Nota del Comune di Pollenza:

Con un gesto semplice, un dipendente dell’APM Pluriservizi di Macerata ha dato il via ieri al completamento di una rivoluzione. Si tratta di un grosso passo avanti nella gestione delle risorse idriche per il territorio di Pollenza. Alla presenza del Sindaco Luigi Monti e dell’Assessore ai Lavori Pubblici Francesco Ceresani, si è potuta finalmente aprire la saracinesca che consente al serbatoio “Del Colle” di Pollenza di servire quello di “Casa Laureta”, consentendo così alle acque dell’Acquedotto del Nera di arrivare anche nei rubinetti delle frazioni di Casette Verdini e Pollenza Scalo. Dopo  aver ottenuto negli scorsi anni l’accesso a queste acque per il centro storico e per alcune frazioni più facilmente raggiungibili, erano di fatto rimaste escluse queste due zone di Pollenza, peraltro molto popolose. Oggi tutto il territorio comunale riceve acqua “Del Nera” che può gustare direttamente dal rubinetto, sono così serviti i circa 6400 abitanti, suddivisi in 2800 utenze. Si tratta indubbiamente di un obiettivo raggiunto, sia sul tema della qualità della vita che sul rispetto dell’ambiente (2 case dell’acqua) ed è motivo di grande soddisfazione per l’Amministrazione comunale.

acqua nera pollenza (2)Il merito delle grandi imprese come sempre è ripartito tra più soggetti. L’Amministrazione Comunale di Pollenza intende riconoscere il contributo e la volontà di APM Azienda Pluriservizi di Macerata nelle persone del Direttore Generale, del Consiglio d’Amministrazione, dei tecnici tutti e degli operai della stessa azienda. Un  particolare ringraziamento va alla Società “Acquedotto del Nera” per aver messo a disposizione la risorsa fondamentale: l’acqua, e all’ATO 3 per aver facilitato l’operazione. Adesso che il progetto “Bevi acqua dal rubinetto” è completato non resta che comprendere quale prezioso bene abbiamo a disposizione e l’importanza di conservarlo e tutelarlo. Per questo si auspica l’avvio di tutte le buone pratiche legate alla gestione dell’acqua, quali il risparmio idrico e la custodia dei serbatoi come scrigni che proteggono un gioiello.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X