Raid di furti nelle villette di Appignano,
poi la caccia ai ladri per cinque ore

I malviventi avrebbero colpito in almeno tre villette. Alcuni proprietari hanno sentito abbaiare i cani e hanno avvertito i carabinieri
- caricamento letture

 

ladri appartamentoNotte di furti e di caccia ai ladri nelle campagne di Appignano. Colpite diverse villette mentre i proprietari dormivano. Alcuni di questi si sono accorti che qualcosa non andava sentendo i cani da guardia abbiare e hanno avvertito i carabinieri. Poi l’inseguimento nei campi. Rubato denaro e monili (il bottino è ancora da quantificare).

Un vero e proprio raid è stato messo a segno nella scorsa notte. Alcuni malviventi, certamente più di due, si sono introdotti in almeno tre villette nelle campagne di Appignano, nella zona tra il negozio di arredamenti Bracaccini e quella del ristorante Le Grazie. In questo fazzoletto sono avvenuti gli assalti dei ladri. Che hanno agito intorno alle 2 di questa mattina, e si sono introdotti nelle abitazioni forzando le porte di ingresso. Nelle villette hanno rubato denaro contante, oggetti preziosi, monili d’oro. Sempre mentre i proprietari dormivano. Come detto, i ladri hanno agito in almeno tre villette, ma è probabile che i furti siano stati di più, e che alcune persone si siano accorte di essere state svaligiate solo questa mattina. Poi alcuni proprietari si sono accorti di quello che accadeva, sentendo abbaire i cani e notando qualcuno nell’ombra fuori dalle loro case. Così hanno chiamato i carabinieri. Che sono intervenuti sul posto e hanno iniziato una lunga caccia ai malviventi. Almeno tre le figure che i militari hanno notato correre nel mezzo delle campagne. Difficile per i militari riuscire a scovare i ladri che nella loro fuga sono stati aiutati dall’oscurità. Alla fine i malviventi sono riusciti a sparire. Lasciando dietro di loro solo un portafoglio rubato, che è stato ritrovato davanti ad una abitazione. La caccia ai malviventi è andata avanti sino alle 7 di questa mattina.

(Gian. Gin.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X