Discarica di Tolentino,
al via il risanamento
Stanziati quasi 2 milioni di euro

- caricamento letture

discaricaIl tanto atteso risanamento della discarica di Tolentino sta per diventare realtà. A presentare l’avvio dei lavori sono stati questa mattina il sindaco di Tolentino Giuseppe Pezzanesi, il presidente del Cosmari Daniele Sparvoli e il direttore Giuseppe Giampaoli.
«Con l’avvio di questa realizzazione, certamente, si chiude una ferita durata decenni per il territorio tolentinate – ha detto Pezzanesi – è vero che rimane ancora da attuare il risanamento dell’adiacente ex discarica di San Severino  ma l’apporto in termini di inquinamento di questo sito è marginale e in ogni caso, anche per questa situazione stanno andando a soluzione gli interventi finali.

Questa che rappresenta la vecchia discarica di Tolentino, attiva fino agli anni ‘90, in buona parte franata su una porzione di terreno circostante del territorio di San Severino Marche, senza protezioni di fondo o cautele che impedissero in questi anni una costante contaminazione del fosso Maricella, sarà tra qualche mese un ricordo e troveremo al suo posto un sito messo in sicurezza ambientale, completamente risanato».

«Il Cosmari e il Comune di Tolentino  – si legge in una nota dell’amministrazione – si sono assunti l’impegno, già all’atto del rilascio dell’AIA per la nuova discarica comprensoriale di Tolentino, di procedere al contestuale risanamento del vecchio sito, che presentava oggettivamente una precarietà ambientale preoccupante. Il progetto esecutivo prevede un importo complessivo pari a 1.846.103,26 di euro.

Si è iniziato poi il percorso per reperire i finanziamenti per il completamento dell’opera, tenendo conto che il Comune aveva messo a disposizione la somma dell’equo indennizzo relativo all’abbancamento nella nuova discarica, pari ad  1.026.289,80 euro. Non essendo stati reperiti altri fondi regionali o provinciali, nonostante la richiesta del Comune, si è trovato un accordo tra Cosmari e Comune di Tolentino  per coprire tutto l’importo del progetto ( 1.026.289 euro equo indennizzo comune di Tolentino, 150.000 euro contributo a fondo perduto del Cosmari e  543.711,00 prestito del Cosmari al Comune rimborsabile in 10 anni). Da rilevare l’impegno economico del Comune che impiega nel risanamento della ex discarica di fatto tutti gli introiti dovuti come equo indennizzo dall’attività di abbancamento della nuova discarica Collina».

Il Cosmari ha quindi attivato le procedure di evidenza pubblica per l’affidamento dei lavori, in seguito alla quale  è risultata aggiudicataria la R.T.I. Franco srl-Progetto Geoambiente srl rispettivamente di Caprarica di Lecce a Giardini Naxos che ha offerto un ribasso del 50,613% sull’importo a base d’asta pari a 1.615.000,00, oltre Iva, di cui  1.572.050 euro soggetti al ribasso ed euro 42.950,00 oneri per la sicurezza non soggetti al ribasso.

I lavori sono stati formalmente consegnati il 9 luglio  e termineranno formalmente tra un anno: in realtà la volontà dell’impresa e del consorzio è di ultimare gli stessi entro il corrente anno.

In conclusione va detto che si è certamente impiegato molto più tempo del previsto ma ciò deriva sostanzialmente dalle tante procedure autorizzative ma anche dalla difficoltà di reperire le ingenti risorse richieste.
In proposito si rileva che, dopo aver preso atto che nessun Ente superiore si sarebbe assunto l’onere di concedere almeno un contributo, il Comune di Tolentino e il Cosmari si sono impegnati e con il sostegno degli altri Comuni soci del Consorzio, hanno deciso comunque di procedere con le proprie risorse, rispettando gli impegni presi con la popolazione tolentinate e con l’intera collettività provinciale».

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 1
Civitanova = 
Elezioni =