Giovedì il raduno della nuova Recanatese

CALCIO - La società leopardiana ancora non conosce il proprio futuro: più probabile il ripescaggio in D che la disputa dell'Eccellenza. Il direttore dell'area tecnica Virgili: "Attendiamo di conoscere la categoria per completare la rosa"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Alberto Virgili

Alberto Virgili

di Mauro Nardi

C’è un cauto ottimismo alla Recanatese in merito alla domanda di ripescaggio inoltrata alla Federazione, nonostante alcuni addetti ai lavori la vogliono praticamente fuori dal campionato di serie D. A guardare al bicchiere mezzo pieno a meno di due settimane dal verdetto (il 30 luglio verranno comunicate le squadre escluse, poi a seguire i ripescaggi), è il coordinatore dell’area tecnica della prima squadra Alberto Virgili. “Non vogliamo fare voli pindarici, ma neanche considerarci fuori dalla serie D finchè non c’è l’ufficialità – apostrofa il dirigente giallo rosso -. Il nostro ottimismo proviene dai punti che siamo sicuri di avere, ma anche dalla consapevolezza delle mancate iscrizioni di società in serie D e in Lega Pro. Abbiamo fatto due conti e crediamo di avere un buon piazzamento nella graduatoria, a differenza di quanto dicono alcuni quotidiani. Ci danno all’ottavo posto, qualcuno addirittura sotto, ma a noi questi conti non portano. Speriamo solo che questa attesa non si prolunghi eccessivamente perchè all’esito della domanda è strettamente legato il nostro mercato”. Ad oggi infatti non si annovera nessuna novità in entrata, proprio a causa dell’incertezza del campionato che i giallo rossi andranno ad affrontare. Al momento si registrano solo partenze, ma anche importanti conferme come quelle di capitan Patrizi, Commitante, Iacoponi, Garcia e gli under Latini, Gigli e Brugiapaglia. “Di sicuro inizieremo la preparazione con l’organico incompleto, ma abbiamo già numerosi contatti e attendiamo solo di conoscere se sarà Serie D o Eccellenza – continua Virgili -. Il Mister ha le idee chiare sui giocatori che servono alla squadra, e in una ipotesi o nell’altra siamo pronti nel giro di qualche giorno a mettergli a disposizione tutti i mezzi per lavorare bene a partire da questa estate. La rosa ha bisogno di due attaccanti, un centrocampista e un difensore in modo da completare il reparto. Poi possiamo ritenerci pronti per la nuova stagione“. Al raduno di giovedì per i test atletici ci sarà anche il baby Palmieri, l’attaccante classe 95 fiore all’occhiello del settore giovanile della società giallo rossa che nella passata stagione ha debuttato positivamente in serie D a suon di gol e assist. La sua permanenza sotto l’ombra del colle è però legata al ripescaggio. “Abbiamo parlato con il ragazzo e condiviso il fatto che se faremo la serie D resterà alla Recanatese perchè la riteniamo una vetrina importante – conclude il coordinatore dell’area tecnica – In caso contrario sarà libero di farsi le ossa in un altra squadra sempre di serie D, nella quale molto probabilmente arriverà con la formula del prestito”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X