Province, Pettinari: “La sentenza del Tar pone fine a un’ingiustizia”

Per la Provincia di Macerata, che ha proposto analogo ricorso davanti al Tar Lazio ed è in attesa della fissazione dell'udienza, i tagli disposti dal Governo sono già costati una riduzione dei finanziamenti per 4,3 milioni di euro nel 2012 e di circa 7 milioni per il 2013
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

antonio pettinari conferenza stampa 2Finita un’ingiustizia”. Con queste due parole il presidente Pettinari ha commentato la pronuncia del Tar Lazio che, su ricorso della Provincia di Genova, ha bocciato il provvedimento del Governo Monti con il quale erano stati radicalmente ridotti i trasferimenti di fondi alle Province per il 2012, minando non solo l’erogazione di fondamentali servizi alla comunità ma la loro stessa sopravvivenza (leggi l’articolo). Dopo la sentenza della Corte Costituzionale che ha sancito l’illegittimità della normativa in materia di riordino delle Province (leggi l’articolo), quella del Tar Lazio appare una conseguenza logica di quanto già statuito dalla Consulta. “L’annullamento pronunciato dal giudice amministrativo – ha detto Pettinari – rende giustizia alle ragioni degli Enti locali insorti contro un provvedimento iniquo e palesemente illegittimo”. La provincia di Macerata, che ha rischiato l’accorpamento con quella di Ascoli Piceno, ha proposto analogo ricorso davanti al Tar Lazio ed è in attesa che venga fissata l’udienza. Nel frattempo i tagli disposti dal Governo sono già costati una riduzione dei finanziamenti per 4,3 milioni di euro nel 2012 e di circa 7 milioni per il 2013.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X