La raffineria Api riapre con sei mesi di anticipo

FALCONARA - Il ministro Zanonato: "Abbiamo bisogno di raffinerie e di proteggere il mercato". Il presidente della Regione, Spacca: "Modello di collaborazione che non cede a rabbia ed emotività"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

 15_07_2013_MinistroZanonatoRaffineria_03

“Oggi è sicuramente una giornata molto positiva. Credo che la positività di questa giornata non sia soltanto nella riaccensione della fiaccola e nella ripresa dell’attività della raffineria, con sei mesi di anticipo sui tempi programmati, quindi immediato lavoro e occupazione, ma sia soprattutto nel successo del modello di collaborazione che non cede alla rabbia e all’emotività e può essere utile per affrontare con pazienza, equilibrio e tenacia le tante situazioni di difficoltà che questa crisi ci presenta”. Parole del presidente della Regione, Gian Mario Spacca, oggi a Falconara per la riapertura della raffineria dell’Api All’incontro era presente anche il ministro dello Sviluppo Economico Flavio Zanonato. “Abbiamo bisogno di petrolio e raffinerie ancora per tantissimi anni – ha detto l’ex sindaco di Padova – il mercato va difeso e protetto. Altrimenti saremo costretti a comprare petrolio e benzina da altri Paesi. Ecco perché è importante fare investimenti qui, in Italia” ha commentato a seguito della riapertura della raffineria Api.


15_07_2013_MinistroZanonatoRaffineria_02 15_07_2013_MinistroZanonatoRaffineria_01

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X