Lube dal gran carattere, Vibo ko
In Coppa Italia sfida contro Latina

VOLLEY - Al Fontescodella sfida particolarmente equilibrata contro la formazione calabrese, che dimostra di essere di ottimo livello. Con i tre punti odierni Zaytsev e compagni blindano il secondo posto, a Santo Stefano arrivano i pontini
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lube-Vibo_Valentia-12
Lube-Vibo_Valentia-2di Andrea Busiello

(Foto di Lucrezia Benfatto)

Sarà Lube-Latina il quarto di finale di Coppa Italia che andrà in scena al Fontescodella il 26 dicembre alle ore 18. I biancorossi battono 3-1 (25-23, 25-22, 24-26, 25-22) Vibo Valentia nell’ultima giornata di andata della regular season al termine di un match combattuto ed equilibrato dall’inizio alla fine. La formazione calabrese, che chiude al 4° posto il girone d’andata, ha dimostrato di essere davvero scorbutica e ben organizzata e c’è voluta una buona Lube per vincere questo confronto. Nel corso del terzo set sembrava che i biancorossi potessero chiudere 3-0 e invece, complice un calo dei locali, ecco Vibo che riapre il match e lo manda al quarto set. I tre punti odierni sono pesanti perchè la Lube adesso ha tre punti di vantaggio su Piacenza e cinque sulla coppia Vibo-Cuneo.

Lube-Vibo_Valentia-10LA CRONACA – Vibo si dimostra sin dalle prime battute squadra di spessore, l’errore di Parodi in attacco vale il 12-10 per i calabresi. Si prosegue punto a punto e il diagonale di Urnaut porta avanti Vibo sul 19-18. Il bel muro di Starovic su Klapwijk vale il 21-20 per i locali, rush finale mozzafiato: l’errore in attacco di Klapwijk vale il 25-23 per i biancorossi. Nel 2′ set è ottimo l’approccio dei biancorossi che partono bene e mantengono tre punti di vantaggio (12-9) costringendo il coach ospite a chiamare il time out. Biancorossi che rimangono con un discreto vantaggio anche in prossimità del traguardo del set: 19-16. L’errore al servizio di Rocamora regala alla Lube il secondo set per 25-22. Biancorossi avanti 2-0. Sale il livello di gioco dei biancorossi mentre scende quello dei calabresi: Zaytsev a segno per il 12-8 mentre Kooy realizza il 16-13. Vibo non molla e con il solito Klapwijk va a bersaglio per il 22 pari, infiammando il finale di set. Decide Urnaut, 26-24 Vibo e partita riaperta. Quarto set che vede la Lube partire con il piede giusto e Zaytsev sigla il 15-14. Partita equilibrata ed emozionante, Podrascanin sigla il 19-17. Altro finale di set giocato alla pari, ci pensa Zaytsev a metter giù il pallone del 25-22 e regalare i tre punti alla formazione di casa.

Lube-Vibo_Valentia-15

LE PAGELLE DI LUBE-VIBO
ZAYTSEV 7: Ottima prova per il biondo biancorosso. Chiude con un buon 50% in attacco ed è il top scorer del match con 19 punti. Unico neo, la poca incisività in battuta (dove commette 6 errori).
PARODI 7.5: Votato mvp del match gioca sui livelli del compagno sopra, con l’eccezione di aver fatto un muro in più e realizzato un ace.
STANKOVIC 6.5: Non eccelle in attacco (40%) ma a muro c’è. Prova positiva.
MONOPOLI sv:
HENNO 7.5: Solita grande prova del libero francese che non sbaglia mai e chiude con percentuali eccellenti: 83% di ricezione positiva.
TRAVICA 7: Ottima prova per il regista biancorosso che serve con precisione tutte le sue bocche da fuoco. Realizza anche tre muri pesantissimi.
STAROVIC 6.5: Chiude con il 43% di positività in attacco in una gara dove mette a segno 11 punti. Sei errori al servizio sono decisamente troppi.
KOOY 6.5: Inserito poco dal coach, risponde presente.
PODRASCANIN 7: Buon 60% in attacco e tre muri per “Potke”. Giocatore sul quale la Lube può sempre contare.

Lube-Vibo_Valentia-17   Lube_Vibo_Valentia-18

   Lube-Vibo_Valentia-14   Lube-Vibo_Valentia-13
Lube-Vibo_Valentia-11  Lube-Vibo_Valentia-7

Lube-Vibo_Valentia-9

Lube-Vibo_Valentia-8
Lube-Vibo_Valentia-6   Lube-Vibo_Valentia-5   Lube-Vibo_Valentia-4   Lube-Vibo_Valentia-3   Lube-Vibo_Valentia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X