La Lube vince il girone di Champions
Lennik preso a pallonate al Fontescodella

VOLLEY - I biancorossi vincono 3-0 (25-13, 25-10, 25-20) contro la modesta formazione belga. Domani pomeriggio il sorteggio per conoscere l'avversario dei Playoff a 12
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Lube-Lennik-9


Lube-Lennik-16di Andrea Busiello

(Foto di Lucrezia Benfatto)

Vittoria e primato per la Lube che nell’ultima partita del girone di Champions batte agevolmente 3-0 la formazione belga del Lennik (25-13, 25-10, 25-20) e vince il proprio girone. Troppo il divario tecnico per esprimere giudizi sui biancorossi che hanno comunque dato subito l’impressione di voler archiviare il prima possibile la pratica con pochi sbagli nei primi due set. Coach Giuliani ha avuto modo di dare spazio un pò a tutta la rosa, facendo ruotare un pò tutti. Ottima la prova di Dick Kooy che sembra ben inserito nel gruppo biancorosso. Il sorteggio di domani pomeriggio ci dirà chi sarà l’avversario della formazione biancorossa nei playoff a 12.

 

Lube-Lennik-5LA CRONACA – Lube che parte subito forte e allunga con Starovic sull’11-7. I biancorossi danno la sensazione di essere nettamente superiori agli avversari e il turno al servizio di Parodi scava il solco tra le due squadre: il bel muro di Kooy vale il 21-11 per la formazione di casa. E’ lo stesso Kooy a chiudere il primo set con un eloquente 25-13. Nel secondo set sin dalle primissime battute la Lube fa capire che vuole conquistare subito il punto che vale il primo posto e così mette la freccia: 11-3 con il muro di Podrascanin, l’ace di Kooy vale il 16-4. E’ ancora Kooy che va a segno per il 21-9 (time out ospite). A chiudere il secondo set ci pensa Luigi Randazzo: 25-10. Nel terzo set la Lube entra in campo un pò meno aggressiva e concede ai belgi l’opportunità di lottare punto punto per gran parte del parziale. E’ Kooy a siglare il 15-12 per i biancorossi che rimangono sempre con alcuni punti di vantaggio: sempre Kooy mette a terra il 23-19. L’errore di Verboomen chiude il match con il 25-20 in favore dei biancorossi nel terzo set. Lube che chiude al primo posto il girone di Champions.

LE PAGELLE DI LUBE-LENNIK

PAJENK 6: Chiude con un 2/5 in attacco in una giornata dove non è stato chiamato troppo in causa.

ZAYTSEV 5.5: Entra a partita in corso e non sembra essere concentratissimo, vista la differenza tecnica in campo. Nessun ace per lui e già questa è una notizia.

PARODI 6.5: Ottima prova al servizio, dove mette a segno 4 ace. Per il resto non eccelle ma non
demerita.

STANKOVIC SV:

MONOPOLI 6: Gioca metà gara e risponde presente alla chiamata del coach.

HENNO 6.5: Poco più di un allenamento infrasettimanale per il francese che non sbaglia un pallone.

TRAVICA 6: Gestisce con tranquillità il gioco dei suoi nel primo set e mezzo, fino a quando è in campo.

Lube-Lennik-2RANDAZZO 6: Giuliani lo sta inserendo in squadra lentamente questo ragazzo del 1994. Anche in questa occasione mette a referto un punto.

STAROVIC 6.5: Tre ace e un discreto 50% in attacco. Prestazione positiva.

KOOY 7.5: Indubbiamente il migliore della Lube. 17 punti messi a segno con un’ottima efficienza in attacco (67%). Si sta inserendo alla grande in squadra.

PODRASCANIN SV:

 (Foto Cronache Maceratesi – vietata la riproduzione)

Lube-Lennik-4

Lube-Lennik-15

Lube-Lennik-14   Lube-Lennik-13   Lube-Lennik-12

Lube-Lennik-6

Lube-Lennik-10
Lube-Lennik-8   Lube-Lennik-7

Lube-Lennik-3


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X