Lube in campo a Lubiana
con diverse novità

VOLLEY CHAMPIONS - Coach Giuliani ha lasciato a Macerata Travica, Henno e Zaytsev, oltre gli infortunati Kovar, Savani e Starovic. Ai biancorossi per vincere il girone basta un punto nelle ultime due gare
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Alen-Pajenk-1

Lo sloveno Alen Pajenk

Riflettori europei di nuovo accesi sulla Lube, che domani sera alle 20.30 scenderà in campo a Lubiana per la penultima giornata di Main Phase della 2013 CEV Volleyball Champions League. La squadra di Alberto Giuliani, che ha già conquistato l’aritmetica qualificazione ai Playoffs 12 grazie alle quattro vittorie di fila per 3-0 ottenute nelle prime quattro giornate, raggiungerà la Slovenia in pullman questo pomeriggio con tante novità in rosa, dettate dall’emergenza creata dagli infortuni ed anche dal virus influenzale, che già domenica scorsa prima della partita con Modena aveva colpito il centrale Marko Podrascanin. Sono rimasti a Macerata Dragan Travica, Ivan Zaytsev, Hubert Henno e Sasa Starovic, oltre naturalmente a Jiri Kovar e Cristian Savani che continuano ad effettuare quotidianamente il lavoro di riabilitazione dai propri infortuni con il fisioterapista David Diaz Cueli, con l’obiettivo di tornare a disposizione al più presto. L’allenatore dei campioni d’Italia ha quindi attinto a piene mani dal settore giovanile per stilare la lista dei dodici giocatori per la partita: con Luigi Randazzo, schiacciatore classe 1994 che fa ormai parte in pianta stabile della prima squadra, nella sfida di domani ci saranno anche il pari ruolo Simmaco Tartaglione (1994), i centrali Enrico Diamantini (1993) e Fabio Ricci (1994, alla prima convocazione), ed infine il palleggiatore Pier Paolo Partenio (1993, prima convocazione anche per lui). Tutti ragazzi che fanno parte della Lube Under 19 e Under 20, e stanno ottenendo grandi risultati anche al campionato nazionale di Serie B1 con la Paoloni Appignano di Gianni Rosichini, reduce da due vittorie consecutive in trasferta (a Orte e Monselice) e quinta in classifica nel girone B, dopo aver già osservato il turno di riposo. L’ACH Volley Lubiana, che è prima nel torneo Mevza (Middle European Volleyball Zonal Association) con nove vittorie su nove e due soli set persi, è attualmente seconda nel Pool D della prima fase di Champions League, con cinque lunghezze di ritardo dai biancorossi che devono conquistare un punto nelle due rimanenti gare (mercoledì 12 al Fontescodella arriveranno i belgi dell’Asse-Lennik) per garantirsi il primato definitivo nel girone, e due punti in più dell’Unterchaching, che sfiderà la prossima settimana in Germania, nella partita decisiva per il definitivo secondo posto nel girone. Nel Dvorana Center “Stozice”, il maestoso impianto che ospiterà la partita di Lubiana (può contenere 12500 spettatori), i biancorossi troveranno un’atmosfera molto calda, visto che in prevendita sono stati venduti addirittura 5000 biglietti.

PARLA ALEN PAJENK – La partita di domani sera a Lubiana avrà un sapore decisamente speciale per il centrale della Lube Alen Pajenk, che per la prima volta assoluta in carriera giocherà da avversario nella sua Slovenia. “Non nascondo – dice Pajenk – che sono molto emozionato al solo pensiero. Ho giocato con l’ACH per tre stagioni, prima di approdare nel campionato italiano: già in quel periodo la società, pur avendo sede a Bled, disputava le partite delle coppe europee a Lubiana. Dove scendiamo spesso in campo con la Nazionale e dove naturalmente, pur essendo di Maribor, ho tantissimi amici che domani sera verranno alla partita, compresa la mia famiglia. Il palasport che ospiterà la gara è immenso e magnifico, ed il pubblico capace di fare la differenza. Certo, per loro si tratta di una partita fondamentale per la classifica. Ma le motivazioni non mancano neppure dalla nostra parte, perché il primo posto finale nel girone è un traguardo che ci siamo prefissati di raggiungere già alla vigilia della competizione, e che dunque vogliamo conquistare a tutti i costi, ed il prima possibile. L’ACH è una squadra abituata a vincere in casa, ma noi daremo il meglio per centrare un risultato positivo. E per me personalmente, è grande motivo di orgoglio il fatto di poter giocare nella mia Slovenia con una maglia prestigiosa come quella della Lube”.

GLI ARBITRI – Ach Volley Lubiana – Lube sarà arbitrata dal rumeno Lucian-Vasile Nastase e dall’ungherese Zsolt Mezoffy.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X