Furti e rapine in aumento
Polizia al lavoro per la sicurezza dei cittadini

Le forze dell'ordine illustrano l'incessante attività, in tutta la provincia, per far fronte all'ondata predatoria
- caricamento letture

polizia_volante

L’escalation di furti e rapine registrata negli ultimi mesi non è passata inosservata ai maceratesi, ma neanche alle forze dell’ordine.
«In seguito al verificarsi di una serie di episodi di reato, soprattutto di tipo predatorio, accaduti, in quest’ultimo periodo dell’anno, sul territorio della provincia di Macerata,  – si legge in una nota – la Polizia di Stato ritiene doveroso comunicare che proseguono incessanti le attività di polizia finalizzate al contenimento dei fenomeni delittuosi e, quindi, a garantire al massimo la sicurezza dei cittadini». La Polizia spiega anche nel dettaglio le misure messe in atto.

CONTROLLO DEL TERRITORIO – In particolare, portando avanti un progetto ormai cominciato lo scorso anno è aumentato il numero di equipaggi chiamati a svolgere servizio di Volante per tutti gli interventi in soccorso alla cittadinanza nonché di prevenzione ed, eventualmente, repressione dei reati. La connessa attività di controllo del territorio, tra l’altro, è stato estesa a tutte la aree del città, anche nei quartieri più periferici, ma comunque densamente popolati, riscuotendo positivo riscontro degli abitanti che, in più occasioni, si sono avvicinati a parlare con i poliziotti e rappresentare problematiche che riguardano le zone in cui risiedono. Tali controlli sono stati intensificati nelle ore notturne quando maggiori sono i rischi di intrusione nelle abitazione o nei luoghi adibiti ad attività commerciali da parte dei malintenzionati.
I posti di controllo che vengono costantemente effettuati hanno consentito, inoltre, di sottoporre ad accertamenti migliaia di soggetti, alcuni dei quali pregiudicati per reati di furto, rapina o altro. Questa politica di controllo del territorio ha consentito di ottenere ottimi risultati anche sul fronte della cattura dei responsabili; non vanno infatti dimenticati i recenti casi che hanno condotto all’arresto degli autori della violenta rapina di Villa Potenza (leggi l’articolo), piuttosto che del tentato omicidio accaduto in prossimità di una centralissima piazza della città o della rapina all’interno di un bar in centro.

ATTIVITA’ DI POLIZIA GIUDIAZIARIA – Molto positiva è, poi, stata l’attività messa a segno dagli uffici investigativi della Questura soprattutto sul fronte del contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti. Tra i più recenti casi vanno ricordati gli arresti eseguiti a Tolentino, che hanno consentito di delineare meglio il fenomeno all’interno di quella comunità, nonché quelli effettuati tra Porto Recanati e Civitanova Marche. In queste ultime località, le intense attività di indagine svolte hanno consentito di rintracciare buoni quantitativi di sostanza stupefacenti nonché i soggetti dediti allo spaccio. Molto forte è stato inoltre l’intervento della Polizia sul fronte della lotta allo sfruttamento della prostituzione laddove sono stati individuati e sottoposti a sequestro decine di immobili utilizzati dagli sfruttatori per l’esercizio della prostituzione.
Anche al fine di eliminare possibili situazioni di rischio per la sicurezza della popolazione, sono stati intrapresi  provvedimenti di carattere preventivo nei confronti di soggetti pregiudicati, cui sono state date intimazioni specifiche, pena la denuncia in sede penale, nonchè sono stati predisposti numerosissimi allontanamenti coatti dal territorio della provincia a carico di soggetti che si erano resi responsabili di fatti di illegalità. In particolare sono stati emessi oltre  50 fogli di via obbligatori a carico di soggetti dediti alla attività della prostituzione o pregiudicati per vari reati, 18 avvisi orali a carico di altrettanti soggetti ritenuti socialmente pericolosi ed, infine 14 ammonimenti per molestie e varie segnalazioni nei confronti degli assuntori di sostanze stupefacenti.

polizia_compro_oro

Un’operazione di controllo in un Compro Oro

CONTROLLI AI COMPRO-ORO – In tale ottica di attività di polizia di prevenzione sono stati intensificati i controlli della polizia amministrativa diretti ad accertare la posizione di un notevole numero di esercizi che, su tutto il territorio provinciale, commerciano in ori e preziosi. I controlli hanno avuto riguardo soprattutto alla verifica del rispetto degli obblighi di legge che vengono imposti a queste attività per favorire la prevenzione e la repressione dei reati contro il patrimonio.
Infatti, poiché proprio in simili attività è possibile convertire in denaro anche gli oggetti preziosi eventualmente sottratti illecitamente ai proprietari, è stato verificato il puntuale rispetto di due specifiche prescrizioni: la regolare tenuta dei registri degli affari in cui debbono essere annotati gli estremi del documento di identità di chi effettua compravendite di preziosi usati ed il mantenimento dei preziosi usati a disposizione dell’Autorità di Polizia per almeno dieci giorni dall’acquisto.
Mentre tutti i controlli nelle gioiellerie hanno avuto esito negativo, in alcuni “compro oro” sono state riscontrate violazioni poiché i rispettivi titolari avevano inviato, prima del termine di dieci giorni, i preziosi alle aziende che effettuano la fusione e la successiva commercializzazione in lingotti e semilavorati. Pertanto, nei casi di irregolarità, sono state contestate le relative violazioni amministrative per importi che vanno da  308 a 1.032 euro.
Inoltre, il Questore ha adottato per ognuno degli esercizi di Macerata e per le loro filiali presenti in questa provincia, il decreto di diffida, con l’avviso che l’ulteriore inottemperanza comporterà la denuncia alla Procura della Repubblica per il reato di inosservanza dell’ordine dell’Autorità, nonché la sospensione della licenza che può arrivare sino a tre mesi. In questa provincia operano 51 negozi di “compro oro” con regolare licenza del Questore. Tali attività di controllo proseguiranno al fine di mantenere constante il monitoraggio del settore.

Nell’esecuzione di tali numerosi ed articolati servizi, la Questura di Macerata ed il Commissariato di Civitanova  si sono avvalsi dell’importante ausilio dei reparti speciali della Polizia di Stato che hanno consentito di migliorare la qualità del servizio svolto e di giungere, quindi, al conseguimento degli importanti risultati operativi.
Ancor più intensi controlli verranno, inoltre, effettuati- anche in vista di questi ultimi mesi dell’anno e delle prossime festività- con servizi mirati contro gli episodi di furti o rapine. E tali attività verranno svolte non soltanto nella città di Macerata ma verranno estese anche ad altri centri della provincia al fine di garantire una costante presenza su tutto il territorio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X