Appignano dedica il 4 Novembre al soldato Giovanni Mitillo

- caricamento letture

 

GiovanniMitilloDopo quasi 70 anni torna, nella sua Appignano, grazie alla caparbietà e alle ricerche di un nipote che porta il suo stesso nome, Giovanni Mitillo, classe 1923, uno dei tanti soldati caduti e dispersi nella seconda guerra mondiale.
A lui, i cui resti sono stati ritrovati quest’estate, dopo tanti tentativi, in un cimitero di guerra a Wolfsberg, in Austria, il Comune di Appignano dedica, con tutti gli onori militari e civili, la Giornata delle Forze Armate e dell’Unità nazionale che si celebra domenica 4 novembre.
Il ritrovo è alle 9 in piazza Umberto I. Le commemorazioni iniziano con il corteo a piedi fino al Monumento dei Caduti dove, alla presenza delle autorità civili e militari e dei gonfaloni delle Associazioni d’arma, verrà deposta la corona d’alloro e celebrata la Santa Messa.
Il corteo prosegue infine al cimitero, accompagnato dalla Banda musicale Rimini Mobili Città di Appignano, per la solenne cerimonia di sepoltura. Tutti i cittadini sono invitati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X