Guido Picchio sbotta:
“Ora basta copiare!”

Il fotografo si scaglia contro i quotidiani che prendono le sue foto senza autorizzazione
- caricamento letture

picchio_pomeriggio5_13-300x222Non è più possibile continuare a lavorare in questo modo: il fotografo Guido Picchio esprime la sua amarezza per gli oramai continui e disinvolti atteggiamenti compiuti da diverse testate giornalistiche che, scavalcando qualsiasi norma del buon senso e, soprattutto, della deontologia professionale, si appropriano di materiale coperto da copyright per pubblicarlo senza alcun tipo di autorizzazione. Questo accade, malgrado il lavoro, in questo caso di Guido Picchio, una volta pubblicato porti espressamente la dicitura “vietata la riproduzione” con la quale, esplicitamente, si vuol sottolineare l’esclusività del materiale pubblicato. Tutto questo, secondo Picchio, lede gravemente la deontologia prima di tutto di chi utilizza materiale non suo per la propria testata. e, in secondo luogo, la professionalità di chi ha svolto il lavoro. L’ultimo episodio, relativo alla pubblicazione non autorizzata delle foto della tennista Francesca Schiavone al funerale del dottor Luigi Formica, visibili sul quotidiano online Cronache Maceratesi, non fa che confermare una brutta abitudine che, però, ora deve cessare. Guido Picchio si riserva di tutelare la sua professionalità presso gli organi competenti, non ultimo l’Ordine dei Giornalisti delle Marche.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X