Il sindaco Corvatta visita il campo nomadi

CIVITANOVA: Il primo cittadino: "Tolleranza verso quei rom che rispettano le regole"
- caricamento letture
nomadi1

I nomadi nei giorni scorsi erano in piazza XX Settembre

I nomadi a Civitanova continuano ad impegnare forze dell’ordine ed istituzioni. Nei giorni scorsi  i carabinieri di Civitanova, insieme alla polizia municipale, hanno accompagnato i nomadi che erano da qualche giorno illegittimamente stanziati nel lato sud dei giardini di piazza XX Settembre alla stazione ferroviaria, in quanto risultati non residenti a Civitanova Marche (leggi l’articolo). ieri invece è stato il primo cittadino Tommaso Claudio Corvatta, accompagnato dal figlio Francesco, a decidere di visitare il campo Rom stanziato nell’area sosta attrezzata per camper attigua alla rotonda sud di Civitanova in zona stadio.

sindaco-corvatta.

Il sindaco di Civitanova Tommaso Claudio Corvatta

“E’ stato un incontro non programmato, forse inconsueto ma istruttivo”, ha detto il sindaco Corvatta, “le persone con le quali ho parlato sono state tutte felici della mia visita, e tutte gentilissime. Si tratta di una comunità che vive in una ventina di roulottes, composta di conseguenza da circa 50 persone, che vivono in condizioni sociali ed igieniche dignitosissime, seppur in povertà. Questa persone vivono di lavoro,  mi hanno riferito di essere piuttosto integrate nel tessuto cittadino e di sentirsi anche orgogliosi del proprio modo di vivere. Hanno teso a specificare di essere loro i “veri Rom”, spiegandomi di non avere nulla a che fare con le persone fatte sgomberare in piazza XX settembre, verso le quali hanno mostrato evidente disappunto. Dobbiamo tutti imparare a distinguere nomadismo e vagabondaggio, e imparare a tollerare quei Rom – sono sicuro la maggioranza – che vivono una vita rispettosa delle leggi, anche se capisco che il primo sentimento sia, spesso, la diffidenza. Mai fare di tutta l’erba un fascio”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X