Recanatese, il ds Gianfelici
“Soddisfatto di questi primi giorni di lavoro”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
gianfelici

Daniele Gianfelici

Sono già andati i primi nove giorni di preparazione in casa Recanatese. Il clima è ottimo, il morale e l’entusiasmo di un gruppo nuovo e ringiovanito è alle stelle. Il Direttore Sportivo Daniele Gianfelici può ritenersi soddisfatto di come stanno andando le cose: “tutto procede per il meglio. I ragazzi si stanno impegnando molto e seguono nei minimi dettagli le indicazioni di mister e preparatore atletico. Fino a questo momento, a parte qualche normale affaticamento, non ci sono intoppi e questo non è poco“. Ricordiamo che la compagine giallorossa ha iniziato la preparazione con qualche giorno di anticipo rispetto alle altre formazioni. Mister e gran parte del gruppo sono nuovi, anticipare i tempi serve per creare l’amalgama e per velocizzare l’apprendimento dei nuovi metodi di lavoro. Gianfelici, giunto al suo quarto anno come direttore sportivo dei leopardiani dopo tre anni di esperienza come allenatore delle giovanili sempre a Recanati, nel descrivere le caratteristiche della Recanatese 2012/13 parla di una “squadra giovane, con tanta determinazione a fare ben grazie anche al grande entusiasmo che si respira già da questi primi giorni di ritiro” . Ds come va letta la scelta di affidarsi a mister Baldarelli? “Il mister è un giovane che sa lavorare molto bene con i giovani, come dimostrano le sue esperienze passate. Tanto per citare un esempio, si pensi all’anno scorso ad Urbania dove è arrivato a ridosso della zona play-off. Inoltre nel 2008 è stato anche mister della nostra formazione Juniores e già allora aveva fatto bene. Ritengo quindi che le sue caratteristiche si sposino perfettamente con il nostro progetto che, appunto, ha nella valorizzazione dei giovani la strategia principale”. Quali sono gli obiettivi della Recanatese nella stagione che sta per iniziare? “Raggiungere la salvezza prima possibile, cercando di valorizzare i tanti giovani che fanno parte della nostra rosa. Il tutto rispettando il budget prestabilito dalla società. Poi se i risultati saranno migliori della salvezza, meglio ancora. L’entusiasmo ed una squadra giovane sono ingredienti che potrebbero portare a risultati straordinari”. Che voto dai al mercato della Recanatese? “Non dovrei essere io a dirlo, il campo darà il suo responso. Indubbiamente sono contento del lavoro fatto”. Quale, tra le altre squadre marchigiane, si è meglio attrezzata per il prossimo campionato? “La Samb e l’Ancona hanno due ottime squadre. La Maceratese si è rinforzata in attacco, anche la Civitanovese sta lavorando molto bene”. Secondo te ci sono possibilità che le squadre marchigiane vengano divise? “Non ne vedrei il motivo, spero vivamente di no. Un campionato con tanti derby è più coinvolgente”. Entro i primi nove giorni di agosto la Lega Nazionale Dilettanti dovrebbe sciogliere ogni dubbio comunicando la formazione dei singoli gironi. Sarebbe proprio una scelta insensata quella di smembrare le formazioni marchigiane in più gironi, primo perché ne deriverebbe un danno economico per le società per i mancati incassi, secondo perché l’entusiasmo scatenato dai derby non è paragonabile a qualsiasi altra partita. È in fase di ultimazione la posa del nuovo manto sintetico al Tubaldi. Per il gioco che intende attuare Baldarelli fatto di velocità e palla a terra, può considerarsi un vantaggio giocare in un fondo simile? “Giocare sul sintetico è senza dubbio un aspetto positivo, per le caratteristiche di gioco che vuole fare il mister e per la qualità di alcuni giocatori”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X