Cingolana, l’iscrizione ci sarà
Pelagagge torna presidente

ECCELLENZA - La squadra parteciperà al massimo campionato regionale, ma la composizione societaria rimane un'incognita
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
pelagaggemarco

Marco Pelagagge

di Filippo Ciccarelli

Non sono servite tre assemblee pubbliche per avvicinare figure nuove a sostegno della Cingolana, società che ha chiuso l’ultimo campionato evitando i playout di Eccellenza. Al di là del sostegno di qualche appassionatissimo tifoso che ha deciso di contribuire alle spese d’iscrizione, infatti, tutto è rimasto fermo al precedente consiglio d’amministrazione. Proprio per questo motivo il presidente Marco Pelagagge ha deciso di fare marcia indietro e di ritirare le dimissioni, iscrivendo la società al prossimo campionato di Eccellenza. La Cingolana sopravviverà, mantenendo la categoria guadagnata sul campo: ma sul futuro del sodalizio biancorosso non spira alcun vento che possa diradare le nubi. Il vicepresidente Gianluca Valenti e il dirigente Riccardo Vignati non proseguiranno l’avventura insieme al presidente Pelagagge, ed è incerto anche il futuro del team manager Monaldo Mazzieri. C’è un punto interrogativo anche sul futuro direttore sportivo della Cingolana, perché Giovanni Coppari, che ha occupato quella carica lo scorso anno, sarà con ogni probabilità il nuovo direttore generale, sostituendo Giandomenico Giorgi. E proprio la posizione di Giorgi è cruciale per le sorti della società biancorossa: l’ormai ex d.g. ha confermato la precisa volontà di coprire le vecchie pendenze ed ha dato la disponibilità a rimanere nel consiglio per fornire la sua esperienza, ma non avrà ruoli esecutivi.

E se dal punto di vista finanziario si prospetta una riduzione importante del budget per costruire la squadra, le notizie che vengono dal settore giovanile non sono migliori. La mancanza di personale disposto a prendersi carico delle incombenze che gravano su una società di Eccellenza e l’impellenza di far fronte a costi sempre più difficile da sostenere potrebbero infatti significare la fine degli Allievi della Cingolana, che manterrà comunque la formazione Juniores.

copparigiovanni

Giovanni Coppari


Per tutti questi motivi è ipotizzabile che in Eccellenza vada a giocare un undici di ragazzi di Cingoli e dei paesi limitrofi, anche se sarebbe fondamentale riuscire a confermare alcuni validi elementi che porterebbero un bagaglio d’esperienza fondamentale, come i fratelli Lorenzo ed Alessandro Gigli. Ogni speculazione sul futuro della Cingolana, comunque, è rimandata a dopo il 29 giugno, quando la società si riunirà per ufficializzare le cariche e dettare le linee strategiche per il prossimo anno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X