Per la Civitanovese è tempo di bilanci
“Felice della squadra, meno dei tifosi”

SERIE D - Il presidente rossoblu Umberto Antonelli a tutto campo: "La stagione è stata ottima nonostante la sconfitta di ieri. Peccato che per tutta l'annata siano state poche le presenze al Polisportivo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
antonelli

Il presidente della Civitanovese Umberto Antonelli

di Laura Barbato

Sul campo dell’Ancona termina la bellissima stagione della Civitanovese; un 4-3 spettacolare (leggi l’articolo), degna conclusione di un’annata da ricordare per i tifosi rossoblu. Quarto posto, 68 punti, solo 4 partite perse: sono i numeri di un grande collettivo che fino all’ultimo ha provato a ribaltare la situazione e questa, come ci racconta il numero uno rossoblu, il presidente Umberto Antonelli, è la base da cui ripartire.

Presidente, con la gara di ieri si è conclusa una grande stagione…
“Siamo molto soddisfatti per il campionato che abbiamo disputato peccato per il risultato di ieri, ma ho visto una bellissima partita, degna conclusione di un’ottima stagione”.

Tornando al match di ieri c’è rammarico o tutto sommato va bene così?
“Il rammarico c’è, perché ci siamo giocati la partita fino alla fine; è stata una bella gara, dove a farla da padrona è stato il buon calcio, peccato che il verdetto del campo non ci abbia dato ragione”.

Da dove ripartire per la prossima stagione?
“Adesso ci godiamo un po’ di meritato riposo e poi ripartiremo da quanto di buono è stato fatto quest’anno e soprattutto dal budget che rispetto a quanto abbiamo stimato ad inizio stagione è sotto le nostre aspettative. Avevamo stimato 80.000 euro di incassi che non sono arrivati e questo inevitabilmente condiziona il quadro economico”.

E’ soddisfatto della risposta del pubblico?
“La gara di ieri andava vista da più persone, sia per la posta in palio e sia per il gioco espresso. Se vogliamo si possono trovare delle attenuanti per il meteo, comunque una partita del genere meritava una cornice di pubblico ben più ampia. Questa è una situazione che si è protratta per tutta la stagione”.

Nella prossima stagione vi attende il derby con la Maceratese…
“L’anno prossimo saranno tutti derby. Quando si parla di Maceratese voglio sottolineare l’aspetto sportivo di questa gara, tutto il resto a me non interessa. Mi auguro che le trasferte non siano vietate a entrambe le tifoserie ma soprattutto che ci sia un bel tifo sempre nel rispetto dell’avversario”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X