Prime manovre in casa Recanatese
Omiccioli chiede garanzie per restare

SERIE D - L'allenatore fanese ha dato la sua disponibilità a patto che la società metta a disposizione una rosa migliore
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
all.mirco-omiccioli

L'allenatore della Recanatese Mirco Omiccioli

di Mauro Nardi

E’ ufficialmente calato il sipario sulla stagione della Recanatese. Con l’ultimo allenamento e la cena di fine hanno che si sono svolti lo scorso martedì, la società giallo – rossa ha archiviato la sesta avventura consecutiva in serie D. Una stagione che ancora una volta si è conclusa con il raggiungimento di una salvezza tranquilla, al di la del lieve sbandamento mostrato a cavallo tra il girone di andata e quello di ritorno nel quale la squadra si era pericolosamente avvicinata alla griglia play out. Con gli scarpini dei calciatori riposti negli armadietti d’ora in avanti l’interesse è interamente rivolto alle mosse della dirigenza che è chiamata ad allestire l’organico per la prossima annata calcistica, a partire ovviamente dalla panchina. Mirco Omiccioli al termine dell’ultimo match giocato al Riviera delle Palme contro la Sambenedettese ha dichiarato di essere a disposizione per confrontarsi con la società e prolungare un matrimonio che dura ormai da due anni. Il mister fanese sembra però intenzionato a chiedere l’allestimento di un organico in grado di raccogliere qualcosina in piu’ che una salvezza con leggero anticipo, ponendo di fatto dei paletti alla società guidata da patron Antonio Gambini. Quest’ultima dal canto suo non pare intenzionata ad investire piu’ di tanto sulla prima squadra, tanto che si parla addirittura di un budget ridotto rispetto a quello messo in preventivo lo scorso giugno. Non resta dunque che attendere l’incontro tra le due parti per saperne qualcosa di piu’. Solo una volta sciolto il nodo allenatore si penserà alla squadra, a partire dalla conferma dell’ossatura storica anche se i vari Moretti e Patrizi sono pezzi al quanto pregiati sul mercato di serie D ed Eccellenza. Non è quindi da escludere qualche separazione dal sapore malinconico. Anche il futuro di Zannini in giallo – rosso appare al quanto nebuloso. Intanto per la juniores di mister Gianluca Dottori è arrivato un bel riconoscimento, che rende meno amara l’eliminazione dalle finali scudetto. La Lega Nazionali Dilettanti ha infatti ufficializzato la classifica della Coppa Disciplina per il Campionato Nazionale Juniores 2011/12 da cui risulta che, su un totale di 150 formazioni, la squadra giallorossa ha ottenuto un prestigioso terzo posto con soli 6,15 punti di penalizzazione. Il Sansepolcro (girone G) si aggiudica il trofeo con 4,35 punti precedendo la Castellana Castelgoffredo (girone C) con 4,60. Questo importante traguardo fa seguito alla duplice vittoria della Coppa Disciplina ottenuta lo scorso dicembre dalla categoria Allievi e Giovanissimi, a coronamento di un altra stagione piu’ che positiva anche dal punto di vista del settore giovanile.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X