Mantovano a Civitanova per Mobili
Ceroni: “E’ la capitale del centrodestra nelle Marche”

DIARIO ELETTORALE - La proposta di Corvatta: "Un nuovo ufficio per reperire fondi nazionali e europei". In arrivo anche Italo Bocchino e Ignazio La Russa
- caricamento letture

ON-MANTOVANO-1-300x199di Laura Boccanera

“Civitanova è la capitale del centrodestra nelle Marche, qui c’è la migliore amministrazione della regione, in 17 anni la città si è trasformata”. Così Remigio Ceroni del Pdl ha aperto l’incontro con l’ex sottosegretario al ministero degli interni Alfredo Mantovano, arrivato in città per sostenere il candidato sindaco Massimo Mobili. “Il mio non è un passaggio estemporaneo, da tempo conosco questa realtà con la quale abbiamo sottoscritto il patto per la sicurezza e anche in quella occasione Mobili è sempre stato una figura centrale – ha detto Mantovano – il sindaco non ha competenze dirette per la sicurezza, ci sono le forze dell’ordine a garantire la legalità, ma un sindaco può fare molto sul fronte della prevenzione”. Mantovano si è soffermato sulla lotta alla legalità in particolare contro la contraffazione che ha spiegato “è il business criminale più diffuso”.

ON-MANTOVANO-2-300x269

L'onorevole Alfredo Mantovano con Massimo Mobili

Presenti all’incontro anche l’onorevole Carlo Ciccioli e i consiglieri Francesco Acquaroli e Giovanni Zinni. E proprio Zinni ha sottolineato l’impegno da parte del Pdl in consiglio regionale: “abbiamo inoltrato al governatore Spacca una proposta di legge per il riordino delle forze di polizia municipale, richiedendo più fondi per la lotta alla microcriminalità”. E sulle tematiche locali è intervenuto Mobili: “proprio un mese fa ho scritto al prefetto per sapere a che punto fosse l’accorpamento tra le due forze di polizia, stradale e questura e il prefetto mi ha riferito che le procedure sono in fase avanzata e che la caserma avrà presto sede in zona Cecchetti”.

Interviene invece su imprese ed economia il candidato del centro sinistra Corvatta:“Al fine di facilitare la ripresa con delle azioni che facciano da volano alle attività economiche, la nostra proposta concreta è quella di istituire all’interno di Palazzo Sforza un nuovo ufficio pubblico, utilizzando il personale già esistente, dunque senza alcun aggravio sulla spesa comunale. Questo nuovo ufficio si dovrà occupare di reperire fondi nazionali e europei a vantaggio dell’imprenditoria privata e delle opere pubbliche. Al primo posto pensiamo all’Area Ceccotti, che versa in uno stato di degrado totale con i rifiuti in bella vista, e ritrovo

corvatta

Tommaso Claudio Corvatta (al centro)

abituale della piccola criminalità. In tutti questi anni, col pretesto che avrebbe dovuto essere edificata non è stato fatto semplicemente nulla. Vero è che l’area è di privati, ma quando si parla di salute e sicurezza l’intervento pubblico è doveroso.”

E nel frattempo sono attese altre presenze dei big della politica: arriverà sabato alle ore 12 alla Romana l’onorevole Italo Bocchino e Gianmario Mariniello per Fli in sostegno alla candidata Luisella Cellini.

Mentre tra le fila del Pdl dopo Cicchitto (il 21) Quagliariello (il 23) e Maurizio Lupi (il 25) è atteso anche Ignazio La Russa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 1
Elezioni =