Civitanovese, si ritorna a lavorare
attendendo novità di mercato

SERIE D - Per Buonaventura operazione riuscita, resterà ai box almeno due mesi
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
paniccia_simone

L'estremo difensore della Civitanovese Simone Paniccià

di Emanuele Trementozzi

L’ambiente rossoblu è ancora scosso dopo il fattaccio che ha deciso la gara di domenica contro il Teramo, dove un rigore inesistente ha permesso agli abruzzesi di portare via un punto dal Polisportivo di Civitanova ed ha scatenato la rabbia di società e tifosi. Sono riprese questa mattina le sedute di allenamento che si protrarranno fino a giovedì mattina prima del rompete le righe per le festività in arrivo. Ripresa prevista per il 27, subito dopo la sosta. Il prossimo impegno vedrà impegnati i rossoblù a San Benedetto, nell’infrasettimanale del 5 gennaio dove mancherà sicuramente l’estremo difensore Paniccià che è stato ingiustamente espulso in seguito al rigore e salterà il derby che segna l’inizio del girone di ritorno. Assume quindi una valenza particolare la gara al “Riviera delle Palme”. Prima del nuovo anno, prima di ritorno e derby; non mancano sicuramente i punti di interesse per questa partita. Mister Morganti dovrebbe recuperare, anche se sono da valutare poi le condizioni fisiche generali, capitan Serrapica reduce dall’operazione al menisco e che dovrebbe tornare se non altro arruolabile. Intanto, Buonaventura è stato operato venerdì scorso e tornerà a disposizione tra due mesi circa, anche se è parso di morale soddisfacente al termine della gara con il Teramo, oltre la delusione per il risultato negativo conseguito. Morganti in conferenza dopo gara ha ammesso che il 3 gennaio si aspetta l’innesto di 3 – 4 pedine a puntellare la rosa e quei reparti che tutt’ora risultano deficitari, attacco in primis. I nomi sono quelli che circolano da tempo, con bomber Bugiolacchi ed il terzino ex Ascoli Gandelli in pole. A cui si aggiunge la speranza di recuperare gli infortunati e di non continuare ad essere penalizzati da direttori di gara troppo speso ostili, che stanno lasciando delle ombre di dubbio sul reale potenziale della capolista Teramo, continuamente “sostenuta” da direzioni di gara a senso unico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X