Fabio Massimo Conti, un maceratese
contro la Maceratese

E' il ds del Montegranaro che domani ospita i biancorossi: "Vinciamo noi ma spero di rivedere presto la squadra della mia città in categorie superiori"
- caricamento letture
Fabio-Massimo-Conti-con-mister-Minuti

Il ds Conti con il mister del Montegranaro Minuti

di Andrea Busiello

Domani a Montegranaro ci sarà una sfida particolare per Fabio Massimo Conti, 30enne direttore sportivo del Montegranaro Calcio ma nativo e residente a Macerata dove è anche consigliere comunale.

Montegranaro-Maceratese sarà una delle sfide che propone il carnet della prossima giornata in Eccellenza. Con lui abbiamo fatto una chiacchierata ad ampio raggio, spaziando dal suo impiego nella formazione calzaturiera ai palcoscenici che meriterebbe la Maceratese, oltre che sulla sfida in questione.

Conti, c’è Montegranaro-Maceratese. Una gara particolare per lei…

“Eh si. Sono di Macerata e vivo questa partita con tanta emozione. E’ una gara particolare per me, non nego che la domenica il primo risultato che vado a vedere è quello della Maceratese, perchè essendo della città sono io stesso il primo tifoso anche se domenica saremo avversari e mi auguro che il mio Montegranaro possa fare risultato”.

Soddisfatto della posizione del suo Montegranaro in classifica?

“Si, per il momento credo che non possiamo lamentarci. Abbiamo un buon gruppo, la società mi aveva chiesto di reinserire in organico qualche ragazzo del paese e questo è stato fatto e ci sta dando dei buoni risultati”.

La squadra ha cominciato ad accogliere simpatia anche nel paese…

“E’ ovvio che Montegranaro non è come altre piazze più grandi ma anche noi da questa stagione, grazie allo splendido lavoro dei ragazzi dell’Onda Gialloblù, abbiamo un tifo caloroso che ci segue sia in casa che in trasferta”.

Ci diceva che la società ha un settore giovanile davvero fiorente…

“Il Montegranaro assorbe la mia quotidianità in quanto oltre alla prima squadra seguo direttamente anche la juniores ed il settore giovanile in genere, su cui la società riversa molte delle risorse a disposizione. E’ un ruolo complesso ma dò l’anima per far si che le cose vadano bene e devo dire che abbiamo diversi giocatori di ottime prospettive anche nel settore giovanile”.

Ritornando alla gara contro la Maceratese, che sfida si attende?

“Sarà una sfida importante per ambedue le formazioni. Noi siamo reduci da un buon momento e dobbiamo continuare su questa scia. A Grottammare abbiamo disputato una signora gara, mi auguro di ripeterla anche contro la Maceratese”.

Proprio oggi avete tesserato un giocatore importante se non andiamo errati…

“Si, è così. Ci siamo assicurati le prestazioni di Enrico Guidi, esterno classe 1989 che la scorsa stagione ha disputato una ventina di presenze in C2 con la Sangiustese e quest’anno aveva iniziato all’Urbino. Già con la Maceratese sarà a disposizione del mister”.

Ci diceva dello splendido rapporto che ha con il patron Vecchiola…

“Si, confermo. Il dottor Maurizio Vecchiola come vertice societario insieme al resto dei soci mandano avanti il Montegranaro Calcio nel migliore dei modi e mettono tutto lo staff e la squadra nelle condizioni di lavorare per raggiungere i risultati richiesti. Davvero persone splendide con le quali confrontarsi quotidianamente”.

Infine, da maceratese, cosa dice ai tifosi biancorossi?

“Dico che per domenica magari ci può stare una sconfitta, ma per il futuro no. Apparte gli scherzi, il mio pensiero è che la Maceratese entro pochi anni debba disputare tornei professionistici e non giocare in questa categoria. La piazza ed i tifosi della Maceratese meritano altri palcoscenici”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X