Cingolana, l’urlo si strozza in gola
Vitali al 90′ salva la Fermana

ECCELLENZA - Locali da applausi ma i canarini acciuffano l'1-1 proprio allo scadere
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Fraternali

Il difensore della Cingolana Stefano Fraternali, autore del gol dei locali contro la Fermana

Come una bolla di sapone scoppiata per una puntura di spillo dopo aver evitato una serie di schioppettate, così è svanita la montante soddisfazione della Cingolana che ha visto trasformata in pareggio la quasi-vittoria sulla Fermana. Dunque la Cingolana deve ancora affermarsi sul proprio campo, però le resta appagante la gratificazione per la gagliarda prova contro una delle protagoniste del campionato. E che per esser tale la Fermana abbia i requisiti, lo ha dimostrato effettuando una partita razionalmente valida per costante tonicità e atteggiamento ispirato alla risolutezza. Ma nella Cingolana ha avuto una degna rivale. Un po’ impacciata nel primo tempo in cui di soluzioni a rete se ne sono avute sporadicamente su entrambi i fronti, la Cingolana ha iniziato arrembante la seconda frazione. Al 5’ Carca smista per Marchegiani che di sinistro impegna severamente Castorani. E al 6’ i locali sono andati a bersaglio. Secondo calcio d’angolo consecutivo battuto da Lorenzo Gigli, pallone zigzagato nella concitazione davanti a Castorani e inzuccato di testa da Fraternali che non ha fallito la mira. Dopo un tentativo di Alagia al 10’ con respinta di Gambadori, al 12’ Carca ha lanciato Marchegiani che dalla sinistra ha avuto un’ottima occasione tradotta però con una debole conclusione. Quindi è risaltata la reattività della Fermana che al 22’ avrebbe potuto pareggiare se Gambadori non fosse riuscito a deviare sul palo la stoccata da circa 25 metri su punizione di Vitali. Ottime opportunità hanno avuto Buonocore al 32’ (a vuoto di testa da felice posizione) e Fiorotto che al 39’ ha messo a lato. Carca al 40’ ha visto Buonocore mandare in corner un tiro teso e sugli sviluppi del calcio d’angolo Giuliani non è riuscito ad arrivare sul pallone. Pantera al 42’ ha colpito bene di testa, ma Gambadori non si è fatto sorprendere. Il veleno, per la Cingolana, nella coda della gara: al 45’, da un contrassalto della Fermana, il pallone è carambolato nell’area locale e Vitali di testa lo ha indirizzato nell’angolo basso a sinistra di Gambadori. Dopo i 4’ di recupero, momenti di nervosismo verbale hanno accompagnato il rientro nei rispettivi spogliatoi.

il tabellino:

CINGOLANA: Gambadori, Gianfelici, Cacciamani, Schiavoni, Tombesi, Fraternali, Gigli A. (1’ st Mazzi), Gigli L., Carca, Marchegiani M. (31’ st Tomassoni), Giuliani. A disp.: 12 Emiliani, 13 Federici, 15 Clementi, 17 Lippi, 18 Crescimbeni. Allenatore: Mazzaferro.

FERMANA: Castorani, Bordoni, Vitale (17’ st Martorana), Alagia, Bolzan, Pantera, Ekani, Buonocore, Invernizzi, Vitali, Di Antonio Pierleoni (7’ st Fiorotto). A disp.: 12 Aquilanti, 13 Vignaroli, 14 Esposito, 15 Achei, 16 Lanternari. Allenatore: Alfonsi (Cornacchini squalificato).

Arbitro: Domenella di Ancona.

Marcatori: Fraternali al 6’ st, Vitali al 45’ st.

Note: ammoniti Alagia, Marchegiani M., Pantera. Circa 200 spettatori. Corner 7-4 per la Fermana (1-1): Recuperi: 2’ e 4’.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X