“Africa boma ye”, Domenico Ricci
racconta il suo libro

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Nell’ambito delle attività rivolte alla formazione di dirigenti, tecnici, giovani calciatori ed ai loro famigliari, la Società sportiva Settempeda, venerdì 22, alle 21, presso la sala Sisto V in viale Bigioli, presenta il libro “Africa boma ye” di Domenico Ricci, con la partecipazione del giornalista di Repubblica Luigi Bolognini. È il racconto di un ragazzo partito per allenare una squadra di calcio di serie A in Africa nel 1986: i suoi successi, le sue sconfitte, le sue avventure. Non è un libro sul calcio, anche se di calcio se ne trova tantissimo. Non è un libro sull’Africa, anche se di Africa, quella vera, con colori, allegria e durezza, se ne parla dall’inizio alla fine. Non è neanche un libro sullo stato del calcio moderno, anche se di calcio visto dall’interno, dalla parte di chi procura i giovani migliori del mondo da tutto il mondo, se ne parla continuamente. In quest’opera Ricci racconta le storie del calcio in Africa, in Italia e nel mondo. Partendo dalle fatiche giovanili per conquistare i campetti sterrati di Kinshasa fino ad arrivare alle storie del calcio moderno, con giovani stelle che è sempre più difficile difendere e mantenere pure. Per Domenico Ricci (Reggio Emilia, 1953) l’Africa è sempre stata un sogno. Si trasferisce nel sud del continente e collabora attivamente con i missionari in scuole di calcio e tornei dal sapore autenticamente amatoriale. Nel calcio professionistico vince come allenatore il campionato nazionale dello Zaire e partecipa alla Champions League. La gioia, la passione e la vitalità del continente sono i punti di riferimento che guidano la sua attività. Anni dopo diventa talent scout e procuratore, fonda l’agenzia specializzata AFM e diventa consulente di squadre come l’Anderlecht, l’Udinese, il Lecce, la Juventus. Luigi Bolognini, di Sondrio, nato nel 1972, è giornalista di “Repubblica”. Visti i tempi presenti, è sempre più nostalgico del passato, soprattutto di quello che non ha vissuto. Anche questo libro ne è una dimostrazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X