Salvucci neo campione italiano
nel lancio del giavellotto

Avis Macerata in festa. Successo che corona un'annata vissuta da grande protagonista
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Emanuele-Salvucci

Emanuele Salvucci festeggia questo storico traguardo

Un’altra stupenda pagina di sport maceratese è stata scritta domenica 10 ottobre per merito di un giovane lanciatore dell’AVIS Macerata che ha vinto il Titolo di Campione Italiano Cadetti di lancio del giavellotto. Emanuele Salvucci si è imposto a Cles, in Trentino, nella gara più importante dell’anno, un sogno coltivato ogni giorno che si è realizzato attraverso una grande passione e un serio impegno. In casa Avis è festa anche perché è un successo sportivo che ha una storia iniziata 35 anni fa con il nonno di Emanuele, Delio Salvucci,  socio fondatore e primo Vice Presidente della società, continuata con Stefano, il papà, atleta del primo gruppo dell’Avis e attualmente allenatore dei lanciatori oltre che di Emanuele, al quale va una percentuale importante di questo prestigioso successo. Nel dettaglio: Emanuele ha sentito il peso derivante dal ruolo di favorito perché le graduatorie stagionali lo vedevano 4 metri davanti a tutti, ma ha saputo dare subito un’impronta decisiva alla gara già al primo lancio molto vicino al suo personale con m. 57.02, poi due nulli per voler strafare e ancora buono il 4° lancio con m. 56.32. Il capolavoro che chiudeva la gara è il 5° lancio dove ottiene la migliore prestazione italiana dell’anno, personal best e nuovo record sociale con m. 58.74. E’ stato difficile contenere la gioia e le emozioni di questo successo che completa una stagione vissuta sempre da protagonista in tutti i campi d’Italia.

Emanuele-Salvucci-2-234x300

Salvucci al momento del lancio

Per l’Avis si tratta del 42° Titolo Italiano individuale della sua storia dove troviamo atleti grandi protagonisti anche in ambito internazionale. La speranza è che anche per Emanuele si tratti di una prima tappa di un percorso costellato di successi. A Cles molto positiva nel salto in lungo la prova di Marco Castellani Grande che ottiene il personale con m. 5.96. L’inesperienza ha giocato invece un brutto scherzo a Marco Montani e Alessandro Cavalieri che nelle previsioni potevano essere tra i protagonisti, ma che non hanno retto alla tensione di una gara tecnicamente molto difficile. Nel fine settimana sono stati bravi anche gli avisini della squadra under 23, impegnati nelle finali nazionali a Imola. Una partecipazione più che dignitosa ad una manifestazione dove nessun altra squadra delle Marche è stata ammessa. La palma al merito va a Lorenzo Angelini con una vittoria nel 200 metri in 22”09 ed un 3° posto nei 100 in 11”11. Due ottimi terzi posti anche per Marco Vescovi nel lungo e nel triplo con 6.59 e 14.39. 3° posto anche per Leonardo Ottaviani nel salto con l’asta alla misura di m. 4.20. Nei 400 ost. 5° posto per Marco Piampiani  in 57”88 e record personale nei 110 ostacoli in 16”40. Nei lanci ancora al 5° posto Lucio Piermarini nel martello in 46.09 e 6° nel peso in 11.07. Buona prova di Luca Giorgini nel giavellotto 5° in 42.03. Una Finale Nazionale, la sesta della stagione su pista per le squadre dell’Avis, onorata pur tra molte difficoltà e migliorando la classifica di ammissione. Da segnalare, infine, ai Campionati Italiani individuali allievi svoltisi a Rieti un bel 6° posto  di Edoardo Marinucci nel lancio del disco con l’ottima misura di m. 46.76.

Emanuele-Salvucci-3-225x300

Emanuele Salvucci con in mano la medaglia d'oro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X