Sesso e champagne:
sigilli al Top di Porto Potenza

Nei guai anche un ottantenne
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

night-club-cabaret-34-300x139

Sigilli al night club Top in via Aprutina a Porto Potenza Picena, diverse denunce per atti osceni e una a carico di un ottantenne, sorpreso a palpeggiare una ballerina 26enne, per favoreggiamento. Ma andiamo per ordine. Il 25 settembre scorso, personale della Divisione di Polizia Amministrativa ha svolto un controllo al Top, trovando in un divanetto dietro un separè un uomo, 32 anni di Porto Recanati, il quale si stava masturbando mentre davanti a lui stava ballando una ballerina, 27 anni, nigeriana, residente a Civitanova, che indossava esclusivamente reggiseno e perizoma. La coppia era stata denunciata per il reato di atti osceni in luogo pubblico. Contestualmente, rilevato che il locale era privo della autorizzazione di pubblica sicurezza per attività di intrattenimento e svago, è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Macerata anche U. C. M, 30 anni, romena, di Civitanova Marche per il reato di apertura abusiva di luoghi di pubblico trattenimento, in qualità di titolare della ditta che aveva avviato la richiesta di licenza presso il Comune di  Potenza Picena che tuttavia non la aveva ancora rilasciata.

Il 2 ottobre la Polizia ha effettuato un nuovo controllo. Stavolta gli agenti hanno trovato seduto in un divanetto, dietro un separé, un uomo di 30 anni che stava palpeggiando in varie parti del corpo, comprese quelle intime, una donna vestita del solo perizoma, la quale si trovava a cavalcioni sopra di lui, dimenando il corpo in modo da strofinare il pube sull’uomo comunque vestito. Al loro tavolo c’era una bottiglia di spumante. Anche la donna è stata subito identificata in una 26enne di Padova.

L’8 ottobre gli agenti hanno svolto un ultimo controllo all’interno dello stesso esercizio pubblico, sempre aperto ed attivo. Anche in questa circostanza, seduto in un divanetto dietro un separé, c’era un uomo ottantenne di Civitanova Marche, che si trovava in intimità con la 26enne padovana del controllo precedente. La coppia si stava palpeggiando reciprocamente anche sul pube sopra gli indumenti. Al tavolo dei due vi era una bottiglia di champagne.

Considerata la reiterazione del reato, sono stati posti i sigilli al locale e nuovamente denunciata alla Procura della Repubblica di la titolare della ditta. Riguardo agli episodi che hanno avuto per protagonisti le coppie formate dai clienti e dalla ballerina sono in corso verifiche circa la sussistenza del reato di concorso in favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione a carico della titolare del locale e di eventuali altri dipendenti eventualmente corresponsabili. L’ottantenne è stato inoltre denunciato per favoreggiamento personale avendo reso dichiarazioni fantasiose in relazione a quanto accaduto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X