Un sogno chiamato primato
La Civitanovese attende l’Atessa

Al Polisportivo atteso il pubblico delle grandi occasioni per spingere i rossoblù
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
presentazione-maglia-e-nuovo-sito

Un momento della presentazione della nuova maglia rossoblù

di Emanuele Trementozzi

La vittoria di Rimini, contro il Real, della scorsa settimana ha proiettato la Civitanovese al secondo posto in classifica, ad una sola lunghezza dalla capolista Jesina. Ancora maggiore quindi l’attesa per la gara di domenica, che vedrà impegnata la squadra di casa nell’ospitare l’Atessa Val di Sangro. Tra le due formazioni ballano quattro lunghezze e non si prevede un incontro semplice. Ma la Civitanovese viaggia sull’onda dell’entusiasmo, con ancora in auge l’orgoglio per il provino effettuato dallo Juniores Riccardo Cingolani con l’ Atalanta e con la consapevolezza di aver attrezzato una squadra all’altezza del campionato in corso. I rossoblù vantano una serie di primati statistici, a dimostrazione dell’ottimo avvio di campionato. Con Sambenedettese, Santegidiese e Olympia Agnonese, sono ancora imbattuti e vantano la miglior prestazione esterna; con 7 punti raccolti in trasferta. Inoltre vantano la miglior difesa del girone F con una sola rete al passivo; peraltro subita ben 470 minuti fa, donando al portiere Paniccià la più lunga imbattibilità di tutto il campionato. Dal canto suo, l’Atessa risulta essere la squadra che ha fatto girare meno la sua rosa a disposizione, con l’impiego di soli 17 giocatori. L’Atessa viene dal pareggio casalingo ottenuto la scorsa settimana contro la Sambenedettese per uno a uno e si presenterà a Civitanova con l’intento di mettere in difficoltà i forti avversari. Ma la squadra di casa dovrà dimostrare di avere la forza psicologica per resistere nei piani alti della classifica e a tal proposito è importante la continuità dei risultati; a maggior ragione sarà fondamentale l’apporto del pubblico delle grandi occasioni al Polisportivo per scalare la vetta della graduatoria. L’apporto dei tifosi rossublù, sempre illimitato e spassionato anche fuori le mura amiche, sarà determinante e cercherà di spingere gli undici ragazzi civitanovesi verso il sogno chiamato primato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X