Rifiuti, cani e piccioni:
47 multe a Macerata

- caricamento letture

Smeadipendenti1-300x217

Rifiuti, cani e colombi: dall’inizio dell’anno la Polizia municipale di Macerata  ha elevato 47 sanzioni amministrative (cinquanta euro ognuna), a carico di persone che non hanno osservato la normativa legata all’igiene urbana. In particolare, per il mancato rispetto degli orari e delle modalità di conferimento dei rifiuti nel Centro storico, le multe sono state 37. Come noto i residenti sono tenuti a lasciare i sacchetti dei rifiuti nei pressi del portone di casa, dalle 7.30 alle 9.30 in tutti i giorni feriali ad eccezione del mercoledì, quando il conferimento è consentito dalle 13,45 alle 16,30. Ogni giorno è possibile smaltire l’umido organico ed il secco non riciclabile; il lunedì e il giovedì la carta e il cartone; martedì e venerdì il vetro; il mercoledì e il sabato la plastica.

Nove invece le multe comminate per questioni legate alla gestione dei cani di proprietà:
in tutti gli spazi pubblici i proprietari devono tenere i cani al guinzaglio, essere dotati dei sacchetti per la raccolta delle feci e provvedere a raccogliere gli escrementi dei propri cani. Non è possibile, inoltre, accedere con i cani alle aree verdi dotate di attrezzature ludiche.

Una sola multa infine, è stata emessa relativamente al mancato rispetto delle prescrizioni sul controllo dei colombi di città. I cittadini infatti devono astenersi dall’alimentare i piccioni o altri animali non domestici, evitando di lasciare o gettare su suolo pubblico o privato granaglie, scarti ed avanzi alimentari di qualsiasi genere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X